annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Si o no?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Si o no?

    A circa un mese dal referendum costituzionale, avete deciso cosa votare, vero?

  • #2
    Re: Si o no?

    spero di riuscire a leggere qualcosa in merito nei prossimi giorni in effetti!!!!
    Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
    No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

    Commenta


    • #3
      Re: Si o no?

      NO tutta la vita .
      ** relax, take it easy**

      Commenta


      • #4
        Re: Si o no?

        In questi giorni si sentono un sacco di parole sul perché votare SI, sul perché votare NO, alcune di queste ragioni sono anche inutili o comunque eccessive bisogna ragionare in maniera molto più semplice, Matteo Renzi non può fare quello che vuole perché per fortuna, in Italia, la Costituzione non da poteri assoluti al governo, i motivi per cui noi abbiamo una costante instabilità politica sono da ricercare interamente nelle pressioni che i poteri forti fanno sull'Italia, poteri che hanno interesse a mettere a tacere la volontà del popolo italiano e far valere la loro. A questo serve il si, a non dover più chiedere il permesso agli italiani per fare quello che loro vogliono con i nostri soldi. Sono stati così bravi da rendere la riforma a "prova di critica immediata" se uno dice che da più poteri al governo, loro dicono che non è vero, se uno dice che non non taglia i costi loro dicono che non è vero. Il problema è che solo con delle risposte estese si può comprendere il perché la riforma è un inganno per gli italiani, ma falsamente, Renzi, contnua a prendere in giro, dicendo che lui entra nel merito quando invece fa solo proclami elettorali SENZA entrare nel merito.

        Entrando veramente nel merito (non alla maniera renziana, che fa notare solo quello che gli è comodo e nasconde le cose importanti nei pacchetti legge, esattamente come fa in parlamento) sarebbe immediatamente ovvio perché alla maggioranza degli italiani conviene votare NO!

        Purtroppo gli italiani allocchi cadranno all'inganno dei pacchetti legge, dove chi vota si, vota si anche ad altre 10000 cose da lui non pubblicizzate, non solo, i vantaggi che propaganda tanto, andando a fare i conti, sono sempre irrisori... Insomma, una mossa mediatica per dare altro potere all'Europa sull'Italia, come se non ne avesse già abbastanza così!

        Si dimetta!
        Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

        Commenta


        • #5
          Re: Si o no?

          La questione per me è molto semplice:
          o si cambia
          oppure non si cambia.

          Ogni cambiamento ha sempre delle magagne, è sempre possibile dire che bisogna far meglio i cambiamenti,
          è sempre possibile che il cambiamento porti un peggioramento, come pure un miglioramento.
          Ma in sintesi o si decide di cambiare oppure si resta sempre inesorabilmente al vecchio.

          Una macchina immobile resta sempre nello stesso posto a decadere,
          una macchina in movimento può fare delle svolte e se una volta prende la direzione sbagliata può sempre cambiare strada di nuovo e raggiungere
          nuovi orizzonti dove la vecchia macchina immobile non andrà mai.

          quindi la domanda da porsi è semplicemente:
          vogliamo una vecchia politica d'epoca craxiana ? allora votiamo contro il cambiamento
          oppure
          vogliamo cambiare marcia, vogliamo cambiare politica ? allora bisogna votare per mettere in moto il cambiamento.
          La vita è quello che capita.
          Lascia che capiti!

          Commenta


          • #6
            Re: Si o no?

            Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
            Purtroppo gli italiani allocchi cadranno all'inganno dei pacchetti legge, dove chi vota si, vota si anche ad altre 10000 cose da lui non pubblicizzate, non solo, i vantaggi che propaganda tanto, andando a fare i conti, sono sempre irrisori... Insomma, una mossa mediatica per dare altro potere all'Europa sull'Italia, come se non ne avesse già abbastanza così!
            qui stai dicendo una cosa inesatta
            quello che siamo chiamati a confermare e approvare col si il cambiamento costituzionale
            oppure a respingerlo col no.

            Basta poca ricerca per sapere cosa concerne ...ad esempio qui: http://www.repubblica.it/politica/20...dum-151095147/

            Non ci sono cose nascoste
            ma ovviamente non è possibile prevedere tutte le conseguenze che ci saranno...e non è detto siano a favore di Renzi

            Se si darà più potere o meno all'Europa dipenderà più di prima da come voteranno gli italiani,
            se gli italiani quando eleggeranno il nuovo parlamento (ammesso che vinca il si)
            se voteranno un parlamento che si oppone al potere della UE allora questo nuovo parlamento avrà più potere per opporsi
            di quanto ne abbia oggi...:
            oggi con le pastoie bicamerali e le lentezze immobilizzanti siamo di fatto in ostaggio dei ricatti europei a cui non abbiamo
            nessuno con forza che possa trattare, oggi dobbiamo solo subire. ....se va bene così si continui pure a non voler cambiare
            La vita è quello che capita.
            Lascia che capiti!

            Commenta


            • #7
              Re: Si o no?

              Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
              Purtroppo gli italiani allocchi cadranno all'inganno dei pacchetti legge, dove chi vota si, vota si anche ad altre 10000 cose da lui non pubblicizzate, non solo, i vantaggi che propaganda tanto, andando a fare i conti, sono sempre irrisori... Insomma, una mossa mediatica per dare altro potere all'Europa sull'Italia, come se non ne avesse già abbastanza così!
              Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
              qui stai dicendo una cosa inesatta
              quello che siamo chiamati a confermare e approvare col si il cambiamento costituzionale
              oppure a respingerlo col no.

              Basta poca ricerca per sapere cosa concerne ...ad esempio qui: http://www.repubblica.it/politica/20...dum-151095147/

              Non ci sono cose nascoste
              ma ovviamente non è possibile prevedere tutte le conseguenze che ci saranno...e non è detto siano a favore di Renzi
              Consiglio la visione di questo video per capire chi sta dietro la riforma costituzionale:
              https://www.youtube.com/watch?v=l0cutmQ6DUY

              segue
              Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

              Commenta


              • #8
                Re: Si o no?

                Che stia dicendo una cosa inesatta perché non ci sono cose nascoste dipende dalla definizione di "nascosto", ovviamente chiunque è libero di leggere le porcherie di Renzi, ma io non intendo nascoste col segreto di stato, intendo mediaticamente nascoste ai più, a cui arriva un messaggio, da parte di Renzi, spesso senza contraddittorio, che falsa la loro opinione!

                Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                oggi con le pastoie bicamerali e le lentezze immobilizzanti siamo di fatto in ostaggio dei ricatti europei a cui non abbiamo
                nessuno con forza che possa trattare, oggi dobbiamo solo subire. ....se va bene così si continui pure a non voler cambiare
                Le lentezze sono comunque una forma di garanzia della pruralità di pensiero sull'operato del governo.

                Io sono stanco di sentire Renzi che vergognosamente continua ad asserire che gli italiani devono smettere di lamentarsi, che devono darsi una mossa, ma come si permette? Gli italiani meritano assistenzialismo e tutele, pensioni, ed ogni genere di welfare, reddito di cittadinanza!

                Dove si trovano i soldi? Facile tagliando i 1000€ al mese che vengono dati ad ogni migrante economico, smettendo di fare manifestazioni con infiltrazioni mafiose come l'Expo e rilanciando l'economia del paese!

                Welfare agli italiani, non ai migranti economici!

                Ecco perché votare NO! Perché votando si, anche se indirettamente, aumenterebbe questa vergogna!
                Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

                Commenta


                • #9
                  Re: Si o no?

                  Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                  vogliamo cambiare marcia, vogliamo cambiare politica ? allora bisogna votare per mettere in moto il cambiamento.
                  No! Non voglio cambiamento, voglio MIGLIORAMENTO, Renzi sta facendo la politica craxiana spacciandosi per rottamatore, in realtà il suo cambiamento è un vero e proprio peggioramento! Ecco perché dire un secco NO!

                  Non è vero che col no finirebbe ogni speranza, dopo, un governo che veramente ha il supporto del popolo italiano, potrebbe tranquillamente fare una riforma costituzionale migliorativa e non peggiorativa come quella di Renzi!
                  Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Si o no?

                    Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
                    Non è vero che col no finirebbe ogni speranza, dopo, un governo che veramente ha il supporto del popolo italiano, .....
                    Un governo che ha veramente il supporto del popolo italiano ???

                    da dove sogni che possa sbucare un simile evento?
                    forse una accozzaglia di 5 stelle dove però tutte le idee diverse stiano sottomesse ai dicktat di Grillo?
                    oppure una rinascita di un nuovo "forza Italia" con un nuovo Berlusconi?
                    o addirittura sogni la rinascita di Andreotti?

                    Nella storia della nostra politica bisogna andare lontano per trovare un governo con un forte sostegno democratico
                    e nel futuro nulla promette di meglio, di sicuro chi volesse presentare programmi di governo seri concreti e sostenibili ...non avrebbe voti.

                    Molto più probabile che possa stravincere il partito SNT "smartphone nuovo per tutti" .
                    La vita è quello che capita.
                    Lascia che capiti!

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Si o no?

                      Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
                      Le lentezze sono comunque una forma di garanzia della pruralità di pensiero sull'operato del governo.
                      ai nostri giorni i governi devono agire tempestivamente o il paese soccombe.

                      La pluralità e libertà di pensiero è doveroso che ci sia, ma nel popolo e nelle fasi prima di dare incarichi al governo.
                      altrimenti è come avere una squadra che lavora alla costruzione di una casa dove ognuno segue la propria idea senza progetto e uno continuamente
                      c'è chi disfa il lavoro di altri:
                      In tal modo non si arriva mai a nulla.
                      Invece per avere risultati prima si stabilisce un progetto, e tutti devono seguirlo, alla fine se il risultato non piace o è disfunzionale
                      in piena libertà si approva un nuovo progetto e la nuova squadra lavora seguendo quello, correggendo o rifacendo daccapo ciò che è da rifare.


                      Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
                      Io sono stanco di sentire Renzi che vergognosamente continua .......
                      Welfare agli italiani, non ai migranti economici!

                      Ecco perché votare NO! Perché votando si, anche se indirettamente, aumenterebbe questa vergogna!
                      Il fatto che detesti Renzi non ti permette di valutare le cose in modo chiaro.

                      è sabaliato legare il voto al referendum a Renzi.

                      e comunque Renzi è stato l'unico primo ministro italiano, che ha avuto la capacità di controbattere con forza la UE,
                      è l'unico che ha ottenuto di far riconoscere il problema migranti alla UE che prima se ne lavavano le mani

                      poi
                      posso io dire che abbia fatto un lavoro ottimo? che mi piaccia il suo operato?
                      assolutamente no
                      ma riconosco che ha fatto più di ogni altro negli ultimi decenni.
                      La vita è quello che capita.
                      Lascia che capiti!

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Si o no?

                        Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                        La questione per me è molto semplice:
                        o si cambia
                        oppure non si cambia.
                        la questione perme è molto più semplice
                        leggendo
                        l'art. 70

                        PRIMA
                        L'attuale articolo 70 della nostra Costituzione Italiana recita:
                        "La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere."
                        ** relax, take it easy**

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Si o no?

                          DOPO

                          «Art. 70. -- La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere per le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali, e soltanto per le leggi di attuazione delle disposizioni costituzionali concernenti la tutela delle minoranze linguistiche, i referendum popolari, le altre forme di consultazione di cui all'articolo 71, per le leggi che determinano l'ordinamento, la legislazione elettorale, gli organi di governo, le funzioni fondamentali dei Comuni e delle Città metropolitane e le disposizioni di principio sulle forme associative dei Comuni, per la legge che stabilisce le norme generali, le forme e i termini della partecipazione dell'Italia alla formazione e all'attuazione della normativa e delle politiche dell'Unione europea, per quella che determina i casi di ineleggibilità e di incompatibilità con l'ufficio di senatore di cui all'articolo 65, primo comma, e per le leggi di cui agli articoli 57, sesto comma, 80, secondo periodo, 114, terzo comma, 116, terzo comma, 117, quinto e nono comma, 119, sesto comma, 120, secondo comma, 122, primo comma, e 132, secondo comma.
                          ** relax, take it easy**

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Si o no?

                            Le stesse leggi, ciascuna con oggetto proprio, possono essere abrogate, modificate o derogate solo in forma espressa e da leggi approvate a norma del presente comma. Le altre leggi sono approvate dalla Camera dei deputati. Ogni disegno di legge approvato dalla Camera dei deputati è immediatamente trasmesso al Senato della Repubblica che, entro dieci giorni, su richiesta di un terzo dei suoi componenti, può disporre di esaminarlo. Nei trenta giorni successivi il Senato della Repubblica può deliberare proposte di modificazione del testo, sulle quali la Camera dei deputati si pronuncia in via definitiva. Qualora il Senato della Repubblica non disponga di procedere all'esame o sia inutilmente decorso il termine per deliberare, ovvero quando la Camera dei deputati si sia pronunciata in via definitiva, la legge può essere promulgata. L'esame del Senato della Repubblica per le leggi che danno attuazione all'articolo 117, quarto comma, è disposto nel termine di dieci giorni dalla data di trasmissione. Per i medesimi disegni di legge, la Camera dei deputati può non conformarsi alle modificazioni proposte dal Senato della Repubblica a maggioranza assoluta dei suoi componenti, solo pronunciandosi nella votazione finale a maggioranza assoluta dei propri componenti. I disegni di legge di cui all'articolo 81, quarto comma, approvati dalla Camera dei deputati, sono esaminati dal Senato della Repubblica, che può deliberare proposte di modificazione entro quindici giorni dalla data della trasmissione. I Presidenti delle Camere decidono, d'intesa tra loro, le eventuali questioni di competenza, sollevate secondo le norme dei rispettivi regolamenti. Il Senato della Repubblica può, secondo quanto previsto dal proprio regolamento, svolgere attività conoscitive, nonché formulare osservazioni su atti o documenti all'esame della Camera dei deputati»
                            ** relax, take it easy**

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Si o no?

                              l'Italia è un paese di furbi e naturalmente più ingarbugli con un testo infinito più imbrogli la gente!

                              si vota NO

                              per non esser presi in giro più di quello che già fanno ora
                              ** relax, take it easy**

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X