annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

la Ruby francese

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • la Ruby francese

    http://notizie.tiscali.it/articoli/e...to.html?esteri

    ecco qua

    "Festini ed escort: Strauss-Kahn prosciolto dall'accusa"

    in Francia hanno avuto il buon gusto di assolvere subito invece di perseguitare come in Italia con il cav
    indagando addirittura tutti i testimoni più gli avvocati di Silvio....... Italia, sempre più repubblica delle banane
    ** relax, take it easy**

  • #2
    Re: la Ruby francese

    ok
    ma non è chiaro il senso di quello che dici.

    cioè...
    dici che la francia è meglio dell'italia perchè ha subito prosciolto l'accusato
    oppure che l'accusato è stato subito prosciolto perchè la francia è meglio dell'italia?

    attento che alle menti un po' troppo confuse può sembrare la stessa cosa ma c'è invece grande differenza.... la vedi?



    In ogni caso
    poichè io non riesco proprio a concepire l'idea che sia meglio la Francia ...per me c'è qualcosa che non va!
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

    Commenta


    • #3
      Re: la Ruby francese

      dico che processi del genere sono puramente mediatici e poitici ma privi di elementi giuridici
      la differenza è che lì vieni assolto, qui invece ti condannano e ti costringono ad aspettare
      la cassazione dopo 5 anni per uscirne pulito solo perchè ti chiami silvio con un esborso
      enorme per la collettività
      ** relax, take it easy**

      Commenta


      • #4
        Re: la Ruby francese

        Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
        dico che processi del genere sono puramente mediatici e poitici ma privi di elementi giuridici
        la differenza è che lì vieni assolto, qui invece ti condannano e ti costringono ad aspettare
        la cassazione dopo 5 anni per uscirne pulito solo perchè ti chiami silvio con un esborso
        enorme per la collettività
        Bah a me la tua tesi non convince, uno perchè i casi non credo siano proprio uguali, due perchè il peso di un giudizio in Italia ed in Francia è diverso, lì se ti condannano sei finito qui ti ripresenti alle votazioni.....
        Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

        Commenta


        • #5
          Re: la Ruby francese

          Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
          Bah a me la tua tesi non convince, uno perchè i casi non credo siano proprio uguali, due perchè il peso di un giudizio in Italia ed in Francia è diverso, lì se ti condannano sei finito qui ti ripresenti alle votazioni.....
          pazienza

          lì ti condannano se ci sono le prove, in Italia anche no
          ** relax, take it easy**

          Commenta


          • #6
            Re: la Ruby francese

            Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
            pazienza

            lì ti condannano se ci sono le prove, in Italia anche no
            questo lo contesto con forza, non puoi portare dati su questo e se porti ad esempio la condanna del Berlusca, beh ter tribunali lo hanno condannato e credo che ne sappiano più di me e te messi insieme.
            Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

            Commenta


            • #7
              Re: la Ruby francese

              Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
              questo lo contesto con forza, non puoi portare dati su questo e se porti ad esempio la condanna del Berlusca, beh ter tribunali lo hanno condannato e credo che ne sappiano più di me e te messi insieme.

              in realtà non mi riferivo alla condanna per evasione fiscale del cav bensì in generale con riferimenti piuttosto a parolisi, amanda e raffaele (prima della cassazione), stasi e cogne quando in assenza di vere prove al di là di ogni..... sono stati condannati ma in forma ridotta, cosa incomprensibile perchè o sei colpevole e ti becchi l'ergastolo oppure ti devono assolvere
              ** relax, take it easy**

              Commenta


              • #8
                Re: la Ruby francese

                Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
                in realtà non mi riferivo alla condanna per evasione fiscale del cav bensì in generale con riferimenti piuttosto a parolisi, amanda e raffaele (prima della cassazione), stasi e cogne quando in assenza di vere prove al di là di ogni..... sono stati condannati ma in forma ridotta, cosa incomprensibile perchè o sei colpevole e ti becchi l'ergastolo oppure ti devono assolvere
                Beh non sono d'accordo, perchè amanda e raffaele sono stati giudicati non colpevoli due volte (tribunale di merito e cassazione), stasi non ha finito i te gradi di giudizio e cogne è stata riconosciuto il fatto che lei non fosse pienamente in se quando è avvenuto il fatto. Ora può piacere o meno la legge, ma i giudici l'hanno applicata. Tenderei poi a far osservare che il ragionevole dubbio in Italia NON è un parametro così come lo è in America. Esiste il convincimento del giudice o del collegio giudicante senza dubbi, se o ma. In Italia le pene si modulano altrimenti non avrebbe senseo avere un minimo ed un massimo.
                Ma poi, scusami, hai letto la sentenza e le motivazioni per essere così certo del fatto che non esistano prove certe? No perchè le varie trasmissioni che si occupano di queste cose dicono, sempre, una enormità di mi...te.
                Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

                Commenta


                • #9
                  Re: la Ruby francese

                  Il principio dell’oltre ogni ragionevole dubbio, come affermato dalla giurisprudenza di legittimità, rappresenta il limite alla libertà di convincimento del giudice, apprestato dall’ordinamento per evitare che l’esito del processo sia rimesso ad apprezzamenti discrezionali, soggettivi e confinanti con l’arbitrio

                  http://www.filodiritto.com/articoli/...a-di-giudizio/
                  ** relax, take it easy**

                  Commenta


                  • #10
                    Re: la Ruby francese

                    Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
                    Beh non sono d'accordo, perchè amanda e raffaele sono stati giudicati non colpevoli due volte (tribunale di merito e cassazione), stasi non ha finito i te gradi di giudizio e cogne è stata riconosciuto il fatto che lei non fosse pienamente in se quando è avvenuto il fatto. Ora può piacere o meno la legge, ma i giudici l'hanno applicata. Tenderei poi a far osservare che il ragionevole dubbio in Italia NON è un parametro così come lo è in America. Esiste il convincimento del giudice o del collegio giudicante senza dubbi, se o ma. In Italia le pene si modulano altrimenti non avrebbe senseo avere un minimo ed un massimo.
                    Ma poi, scusami, hai letto la sentenza e le motivazioni per essere così certo del fatto che non esistano prove certe? No perchè le varie trasmissioni che si occupano di queste cose dicono, sempre, una enormità di mi...te.
                    la franzoni è stata condannata perchè a giudizio del collegio non c'era alcuna possibilità per altri di commettere l'omicidio ed infatti si è beccata 16 anni ed è già fuori......... proprio perchè non c'era la prova hanno applicato la mezza misura, sbagliando.......... . perchè se condanni la madre per aver ucciso il figlio, come minimo ti devi beccare 30 anni
                    ** relax, take it easy**

                    Commenta


                    • #11
                      Re: la Ruby francese

                      Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
                      Il principio dell’oltre ogni ragionevole dubbio, come affermato dalla giurisprudenza di legittimità, rappresenta il limite alla libertà di convincimento del giudice, apprestato dall’ordinamento per evitare che l’esito del processo sia rimesso ad apprezzamenti discrezionali, soggettivi e confinanti con l’arbitrio

                      http://www.filodiritto.com/articoli/...a-di-giudizio/
                      beh l'art. 533 c.p.p. dice esattamente quello che dico io, il giudice è chiamato, in base al proprio convincimento, a condannare se l’imputato risulta colpevole del reato contestatogli al di là di ogni ragionevole dubbio.
                      Ciò non costituisce un parametro di giudizio, bensì un procedimento mentale secondo il quale il magistrato giudicante ha l'obbligo di formarsi un proprio convincimento. Nel sistema americano, di contro, la giuria (civili e quindi non magistrati) giudica in base al ragionevole dubbio, cioè basta che vi sia. La differenza è sottile ma sostanziale. In Italia non basta che vi sia il dubbio, esso deve essere supportato da un ragionamento, da prove (ove fornite dalla parte resistente), da lacune investigative (eventualmente ove il giudice si convinca che il reato non è stato provato)ecc ecc. Spero di esseri spiegato, la cosa è piuttosto tecnica ma sicuramente non è uguale agli americani che invocano il ragionevole dubbio anche nei casi tipo OJ SImpson .....
                      Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

                      Commenta


                      • #12
                        Re: la Ruby francese

                        Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
                        beh l'art. 533 c.p.p. dice esattamente quello che dico io, il giudice è chiamato, in base al proprio convincimento, a condannare se l’imputato risulta colpevole del reato contestatogli al di là di ogni ragionevole dubbio.
                        Ciò non costituisce un parametro di giudizio, bensì un procedimento mentale secondo il quale il magistrato giudicante ha l'obbligo di formarsi un proprio convincimento. Nel sistema americano, di contro, la giuria (civili e quindi non magistrati) giudica in base al ragionevole dubbio, cioè basta che vi sia. La differenza è sottile ma sostanziale. In Italia non basta che vi sia il dubbio, esso deve essere supportato da un ragionamento, da prove (ove fornite dalla parte resistente), da lacune investigative (eventualmente ove il giudice si convinca che il reato non è stato provato)ecc ecc. Spero di esseri spiegato, la cosa è piuttosto tecnica ma sicuramente non è uguale agli americani che invocano il ragionevole dubbio anche nei casi tipo OJ SImpson .....
                        ......... e nel caso franzoni ce n'erano a iosa di ragionevoli dubbi........ quindi.............. .........
                        ** relax, take it easy**

                        Commenta


                        • #13
                          Re: la Ruby francese

                          Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
                          ......... e nel caso franzoni ce n'erano a iosa di ragionevoli dubbi........ quindi.............. .........
                          supportati da cosa? perchè io sono sempre stato convinto della sua colpevolezza ma non ho letto le motivazioni che l'hanno condannata consecutivamente fino alla cassazione.
                          Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

                          Commenta


                          • #14
                            Re: la Ruby francese

                            Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
                            supportati da cosa? perchè io sono sempre stato convinto della sua colpevolezza ma non ho letto le motivazioni che l'hanno condannata consecutivamente fino alla cassazione.
                            cito a memoria (quindi potrei anche ricordare male)

                            l'arma del delitto? mai trovata
                            movente? non si sa
                            amnesia temporanea della franzoni? mai provata
                            tanto è vero che è stata giudicata capace di intendere e di volere dopo
                            numerose perizie.... e questa è sicuramente una prova

                            ............. anche per me è colpevole, ma io parlo di colpevolezza provata in tribunale che sono 2 cose diverse
                            ** relax, take it easy**

                            Commenta


                            • #15
                              Re: la Ruby francese

                              Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
                              cito a memoria (quindi potrei anche ricordare male)

                              l'arma del delitto? mai trovata
                              movente? non si sa
                              amnesia temporanea della franzoni? mai provata
                              tanto è vero che è stata giudicata capace di intendere e di volere dopo
                              numerose perizie.... e questa è sicuramente una prova

                              ............. anche per me è colpevole, ma io parlo di colpevolezza provata in tribunale che sono 2 cose diverse
                              non è fondamentale trovare l'arma del delitto o il movente per essere condannati, basta (per modo di dire) supportare e quindi provare la coscenza e volontà a commettere il fatto reato, cioè la volontà a causare il danno. Se fosse stata giudicata non capace di intendere e volere sarebbe potuta anche esse condannata ma alla riabilitazione coatta (tipo il tizio che a milano ha usato il machete sulla gente per spiegarmi). Questi non sono ragionevoli dubbi, anche perchè, nel caso degli assassini nell'università di Roma il movente era cercare di creare il delitto perfetto......beh un pò labile non trovi?
                              Addirittura ci sono state condanne nelle quali non è stato neanche trovato il cadavere....
                              Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X