annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cura dei patrimoni universali

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cura dei patrimoni universali


    Pompei ecc. sono in Italia ma non sono proprietà dell'Italia ma Patrimonio dell'Unesco e dell'intera umanità.
    Se gli italiani, per pigrizia, ignoranza, mancanza di fondi ecc.lasciano andare in malora o tengono chiusi questi siti o li lasciano alla mercé di tombaroli e contrabbandieri non danneggiano solo gli italiani ma l'intera umanità.
    Per la seconda parte del tuo messaggio: se tu avessi una colf o un giardiniere, non lasceresti loro le chiavi di casa o del capanno degli attrezzi ?
    Ultima modifica di dingoman; 15/10/2014, 09:56.

  • #2
    Re: la Francia se ne frega dell'UE .................... ................

    Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
    diverso dal dare l'usufrutto di un bene lasciando che venga sfruttato in cambio della sua manutenzione....

    P.S.
    per quello che è patrimonio Unesco e dell'umanità dovrebbero arrivare volontari esperti e denari a pioggia
    dall'umanità per preservarli.
    Pompei e Selinunte, rimangono in Italia come tutti gli altri beni e non vedo che differenza ci sarebbe fra il pagare un biglietto al cattivo gestore italiano (più di metà degli scavi di Pompei è chiusa alle visite) ed il pagarlo ad un gestore straniero che, ovviamente sotto il controllo artistico italiano, lo risistema e lo tiene in ordine.
    Se la gestione NON fosse italiana, nota al mondo per l'inefficienza ed il pressappochismo, volontari e denari a pioggia arriverebbero senz'altro.

    Commenta


    • #3
      Re: la Francia se ne frega dell'UE .................... ................

      Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
      Pompei e Selinunte, rimangono in Italia come tutti gli altri beni e non vedo che differenza ci sarebbe fra il pagare un biglietto al cattivo gestore italiano (più di metà degli scavi di Pompei è chiusa alle visite) ed il pagarlo ad un gestore straniero che, ovviamente sotto il controllo artistico italiano, lo risistema e lo tiene in ordine.
      Se la gestione NON fosse italiana, nota al mondo per l'inefficienza ed il pressappochismo, volontari e denari a pioggia arriverebbero senz'altro.
      Adesso ci sei colle questo è sicuramente giusto,ci aggiungo che i gestori dovrebbero anche essere esenti da possibili influenze italiane note per pagare mazzette piuttosto che assicurarsi che il lavoro venga fatto ad arte,cosa che in un simile settore è essenziale.

      Commenta


      • #4
        Re: la Francia se ne frega dell'UE .................... ................

        Originariamente inviato da iron76 Visualizza il messaggio
        Adesso ci sei colle questo è sicuramente giusto,ci aggiungo che i gestori dovrebbero anche essere esenti da possibili influenze italiane note per pagare mazzette piuttosto che assicurarsi che il lavoro venga fatto ad arte,cosa che in un simile settore è essenziale.
        Evidentemente prima non ero riuscito a spiegarmi bene ma è stato sempre questo che avevo inteso dire.

        Commenta


        • #5
          Re: Cura dei patrimoni universali

          Io ho smesso da tempo di credere alla fata turchina e a babbonatale.

          Che qualcuno vada in casa di altri a gestire un bene ..e lo faccia in modo onesto solo per preservare il bene
          e non per spremerci tutto il succo possibile..... beh.... è più facile credere alla fata turchina...

          Davvero pensate che tutti i disonesti e i corrotti siano solo in Italia?

          e .... domanda:
          come si potrebbe scegliere a chi affidare la gestione di un bene piuttosto che un altro?
          un appalto al miglior offerente?
          un comitato di super esperti incorruttibili che valuti i pretendenti? ...ma chi nomina il comitato?
          La vita è quello che capita.
          Lascia che capiti!

          Commenta


          • #6
            Re: Cura dei patrimoni universali

            Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
            Io ho smesso da tempo di credere alla fata turchina e a babbonatale.

            Che qualcuno vada in casa di altri a gestire un bene ..e lo faccia in modo onesto solo per preservare il bene
            e non per spremerci tutto il succo possibile..... beh.... è più facile credere alla fata turchina...

            Davvero pensate che tutti i disonesti e i corrotti siano solo in Italia?

            e .... domanda:
            come si potrebbe scegliere a chi affidare la gestione di un bene piuttosto che un altro?
            un appalto al miglior offerente?
            un comitato di super esperti incorruttibili che valuti i pretendenti? ...ma chi nomina il comitato?
            quoto e sottoscrivo!

            (anche se per un periodo qui nel forum fataturchina ci stava )
            ** relax, take it easy**

            Commenta


            • #7
              Re: Cura dei patrimoni universali

              Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
              Che qualcuno vada in casa di altri a gestire un bene ..e lo faccia in modo onesto solo per preservare il bene
              e non per spremerci tutto il succo possibile..... beh.... è più facile credere alla fata turchina...
              E' ovvio che il nuovo gestore ci debba guadagnare - No euro, no cammello - ma non si vede perché non possa farlo farlo onestamente.
              Una gestione USA, p.es., potrebbe essere sovvenzionata dai privati che, al loro paese, possono scaricare dal reddito l'intero importo delle donazioni agli enti culturali.

              e .... domanda: come si potrebbe scegliere a chi affidare la gestione di un bene piuttosto che un altro? un appalto al miglior offerente?
              un comitato di super esperti incorruttibili che valuti i pretendenti? ...ma chi nomina il comitato?
              Una gara fra tutti i gestori degli altri grandi musei del mondo che sarebbero felici di potersi fregiare del titolo di "curatore degli Uffizi" (o di qualunque altro sito italiano).
              Il problema sarebbe solo di scegliere i membri -italiani- della commissione che valuta le proposte, da selezionare fra gente che non abbia e non abbia avuto incarichi del genere (no ai sovrintendenti alle belle arti, no a consiglieri comunali, regionali, provinciali, no a magistrati emeriti o in servizio) e siano semplicemente ragionieri e affini in grado di valutare congruità e attendibilità dei programmi di gestione.

              Commenta


              • #8
                Re: Cura dei patrimoni universali

                Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
                ... i gestori degli altri grandi musei del mondo che sarebbero felici di potersi fregiare del titolo di "curatore degli Uffizi"
                si si me lo immagino ....
                il curatore degli uffizi che ......" se però spostassi gli uffizi a Londra ... guadagnerei moltissimo..."
                è ovvio che gli Uffizi originale resterebbe a Firenze ...spoglio e vuoto ...ma a Firenze ....
                e magari l'ingresso a Firenze sarebbe pure gratuito ma solo se il gestore fosse un filantropo.
                La vita è quello che capita.
                Lascia che capiti!

                Commenta


                • #9
                  Re: Cura dei patrimoni universali

                  Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                  si si me lo immagino ....
                  il curatore degli uffizi che ......" se però spostassi gli uffizi a Londra ... guadagnerei moltissimo..."
                  è ovvio che gli Uffizi originale resterebbe a Firenze ...spoglio e vuoto ...ma a Firenze ....
                  e magari l'ingresso a Firenze sarebbe pure gratuito ma solo se il gestore fosse un filantropo.
                  Va bene; se vuoi prendermi per pazzo e scemo sei liberissimo di farlo ma io sono altrettanto libero di esporre l'unico sistema che a ragion veduta permetterebbe la tutela e l'incremento ed una migliore fruizione del nostro patrimonio artistico, senza aggravio per le finanze pubbliche. .
                  Sinceramente ed onestamente, ti pare che ora come ora, in mano a gestori italiani, il nostro patrimonio artistico venga utilizzato al meglio ?
                  Hai presente di come gli inglesi sfruttano quei quattro sassi di Stonehenge e di come noi trascuriamo gli analoghi stanziamenti sardi ?
                  Ecco: questo è il punto.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Cura dei patrimoni universali

                    Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
                    Va bene; se vuoi prendermi per pazzo e scemo.
                    assolutamente no,
                    dico solo che non prendi in considerazione gli effetti collaterali.

                    Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
                    Sinceramente ed onestamente, ti pare che ora come ora, in mano a gestori italiani, il nostro patrimonio artistico venga utilizzato al meglio ?
                    Hai presente di come gli inglesi sfruttano quei quattro sassi di Stonehenge e di come noi trascuriamo gli analoghi stanziamenti sardi ?
                    Ecco: questo è il punto.
                    siamo d'accordo che il patrimonio artistico italiano è gestito malissimo e talvolta lasciato addirittura al degrado,
                    ma dico che cedere alla colonizzazione non è una soluzione!

                    hai presente le enormi ricchezze in minerali e petrolio che gli indios amazzonici non sono capaci di sfruttare e valorizzare?
                    ecco ci stanno pensando gli americani a valorizzarle!


                    ora mi viene il dubbio che tu sia capace di considerare positivamente tali sfruttamenti
                    La vita è quello che capita.
                    Lascia che capiti!

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Cura dei patrimoni universali

                      Tu sei convinto che chiunque, straniero, venga a gestire il nostro patrimonio culturale lo farebbe per depredarlo.
                      Io sono convinto esattamente del contrario; il marchio "Italia dell'Arte" suscita un enorme fascino all'estero.
                      A questo punto, non potendosi controllare l'attendibilità della mia convinzione, la discussione si chiude.

                      Quanto alle ricchezze minerarie sfruttabili ed inutilizzate hai indovinato il mio pensiero (e non cominciamo un'altra discussione che ci vedrebbe sulle sponde opposte del Pacifico).

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Cura dei patrimoni universali

                        Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
                        Quanto alle ricchezze minerarie sfruttabili ed inutilizzate hai indovinato il mio pensiero (e non cominciamo un'altra discussione che ci vedrebbe sulle sponde opposte del Pacifico).
                        saremo anche sulle sponde opposte del pacifico ma dovrai sopportare la mia costernazione.

                        Mi spiace ma certe idee primitive non riesco a considerarle semplicemente opinioni diverse dalla mia,
                        io posso capire che chi guadagna milioni o miliardi di dollari sulla pelle degli indios possa autoconvincersi che è giusto così,
                        ma che di questo sia convinto chi non ci guadagna in modo diretto non posso concepirlo.

                        Impedire ai legittimi proprietari della terra di vivere e (non) sfruttare le proprie risorse, e avvelenarli, farli vivere in miseria trasferirli,
                        non è civiltà
                        è pura barbarie peggiore di quella di Unni Visigoti e Vandali assieme.

                        Anche l'ipocrisia di chi a distanza di 20000 Km dice "che brutto" e poi gira lo sguardo usando i prodotti di tali sfruttamenti
                        è cosa pessima ... ma si può capire
                        chi dice che è giusto così....no...non si può proprio capire.
                        La vita è quello che capita.
                        Lascia che capiti!

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Cura dei patrimoni universali

                          Originariamente inviato da dingoman
                          chi dice che è giusto così....no...non si può proprio capire.
                          Ed infatti io non ti chiedo di capirmi.
                          Eccepisco solo il tuo sostantivo "proprietari" della terra.
                          Non esistono "proprietari" della terra solo "usufruttuari".
                          Gli Indios (come a suo tempo i pellerossa del Nordamerica) non concepiscono la "proprietà" del terreno (non la concepisco neanch'io ma per motivi ben diversi).
                          Per il resto pensala pure come ti pare e goditi i documentari (tutti fasulli) sulla vita dei popoli non acculturati.
                          Ultima modifica di dingoman; 16/10/2014, 09:36. Motivo: corretto quote

                          Commenta

                          Sto operando...
                          X