annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Chi tocca i fili muore.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Chi tocca i fili muore.

    Si tratta senz'altro di una fortuita coincidenza ma è singolare che la Magistratura ripeschi una vecchia causa in cui viene implicato il padre di Matteo Renzi, proprio in contemporanea con i proponimenti di sia pur minimi ritocchi ai privilegi consolidati della casta esposti dal figlio.
    A pensar male si fa peccato ma ci si indovina.

  • #2
    Re: Chi tocca i fili muore.

    In Sicilia si chiama Mafia
    In Calabria si chiama Ndrancheta
    In Campania si chiama Camorra
    Nel resto d'Italia si chiama Politica

    Commenta


    • #3
      Re: Chi tocca i fili muore.

      Originariamente inviato da rosario1 Visualizza il messaggio
      In Sicilia si chiama Mafia. In Calabria si chiama Ndrangheta. In Campania si chiama Camorra. Nel resto d'Italia si chiama Politica
      Ma che cavolo c'entra con la mia discussione ?

      Commenta


      • #4
        Re: Chi tocca i fili muore.

        Si tratta senz'altro di una fortuita coincidenza ma è singolare che la Magistratura ripeschi una vecchia causa in cui viene implicato il padre di Matteo.

        A qualcuno non piace ciò che stà facendo Renzi,quindi la POLITICA cerca di buttargli fango addosso per screditarlo.

        Commenta


        • #5
          Re: Chi tocca i fili muore.

          Originariamente inviato da rosario1 Visualizza il messaggio
          Si tratta senz'altro di una fortuita coincidenza ma è singolare che la Magistratura ripeschi una vecchia causa in cui viene implicato il padre di Matteo.

          A qualcuno non piace ciò che stà facendo Renzi,quindi la POLITICA cerca di buttargli fango addosso per screditarlo.
          Direi che qui non si tratta di politica ma di una magistratura in difesa ad oltranza dei suoi privilegi e che ripete con Renzi quello che ha cercato di fare con Berlusconi.

          Commenta

          Sto operando...
          X