annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Argentina in default

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Argentina in default

    http://www.corriere.it/economia/14_luglio_30/sp-argentina-default-selettivo-28e54f0c-182a-11e4-a7a2-42657e4dcc3b.shtm

    “L’Argentina è ufficialmente in default. Il Paese sudamericano rivive l’incubo di 13 anni fa. La scadenza per il pagamento dei titolari di bond che hanno aderito il concambio è superata e nessun accordo con i fondi speculativi è stato raggiunto”

    nell'auspicio che i forumisti che incensavano la presidentessa Cristina Fernández de Kirchner quale stratega internazionalmente riconosciuta, in contrasto con quel cattivone nostrano del cavaliere (quando governava il centro-destra), lascino almeno un paio di righe al riguardo

    Invece la domanda principale che pongo è questa:
    adesso chi paga?
    ** relax, take it easy**

  • #2
    Re: Argentina in default

    Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
    ...

    Invece la domanda principale che pongo è questa:
    adesso chi paga?
    http://www.lastampa.it/2014/07/31/ec...eN/pagina.html

    Commenta


    • #3
      Re: Argentina in default

      Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
      nell'auspicio che i forumisti che incensavano la presidentessa Cristina Fernández de Kirchner quale stratega internazionalmente riconosciuta, in contrasto con quel cattivone nostrano del cavaliere (quando governava il centro-destra), lascino almeno un paio di righe al riguardo.

      Diranno: 1) paragonare l'Argentina all'Italia non ha senso.
      2) Berlusconi è colpevole anche della crisi argentina.


      Invece la domanda principale che pongo è questa:
      adesso chi paga?
      I fessi che hanno avuto fiducia in un governo non solo sudamericano ma pure di sinistra e i furbi che sanno le enormi potenzialità economiche del paese e che adesso se ne potranno appropriare per due lire pre-Euro

      Commenta


      • #4
        Re: Argentina in default

        Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
        Diranno:
        1) paragonare l'Argentina all'Italia non ha senso.
        2) Berlusconi è colpevole anche della crisi argentina.[/COLOR][/FONT][/I]

        ....
        piccola divagazione innocua

        sul punto 1) non sono io ora a paragonare l'argentina all'italia di berlusconi (me ne guarderei bene)
        piuttosto era il contrario cioè quando in italia governava berlusconi più volte per screditarlo fu portato invece l'esempio del buon
        governo dell'argentina Kirchner
        ** relax, take it easy**

        Commenta


        • #5
          Re: Argentina in default

          Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
          I fessi che hanno avuto fiducia in un governo non solo sudamericano ma pure di sinistra e i furbi che sanno le enormi potenzialità economiche del paese e che adesso se ne potranno appropriare per due lire pre-Euro
          Sbaglio o hai dato del fesso a chiunque non voti quello che voti pure te?

          Commenta


          • #6
            Re: Argentina in default

            Originariamente inviato da estremaunzione Visualizza il messaggio
            Sbaglio o hai dato del fesso a chiunque non voti quello che voti pure te?
            Ho dato del fesso a chi dopo la prima stangata con i titoli argentini, attirato dai muovi vantaggiosi tassi ha ripetuto l'errore di comprare titoli di un paese retto da un regime parasocialista o paraperonianoe adesso si trova in mutande.
            Che cosa mai c'entra il voto non riesco a capirlo.

            Commenta


            • #7
              Re: Argentina in default

              Il SOLE-24 ORE stima in oltre 250.000 i risparmiatori italiani che hanno investito in titoli argentini, evidentemente fidandosi della Kirchner.
              Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

              Commenta


              • #8
                Re: Argentina in default

                Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
                Il SOLE-24 ORE stima in oltre 250.000 i risparmiatori italiani che hanno investito in titoli argentini, evidentemente fidandosi della Kirchner.
                Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
                il comunismo nascosto da tutte le evoluzioni semantiche, come per esempio la repubblica socialista del venezuela del defunto Chavez, ha fallito ovunque: gli unici a crederci ancora, più che le varie liste Tsipras italiche, sono i giornalisti italiani che ancora danno loro ampia propaganda
                ** relax, take it easy**

                Commenta


                • #9
                  Re: Argentina in default

                  Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
                  http://www.corriere.it/economia/14_luglio_30/sp-argentina-default-selettivo-28e54f0c-182a-11e4-a7a2-42657e4dcc3b.shtm

                  “L’Argentina è ufficialmente in default. Il Paese sudamericano rivive l’incubo di 13 anni fa. La scadenza per il pagamento dei titolari di bond che hanno aderito il concambio è superata e nessun accordo con i fondi speculativi è stato raggiunto”

                  nell'auspicio che i forumisti che incensavano la presidentessa Cristina Fernández de Kirchner quale stratega internazionalmente riconosciuta, in contrasto con quel cattivone nostrano del cavaliere (quando governava il centro-destra), lascino almeno un paio di righe al riguardo

                  Invece la domanda principale che pongo è questa:
                  adesso chi paga?
                  sei tornato berlusconiano? o forse non hai mai smesso di esserlo perchè non voti più silvio???
                  domani è un altro giorno e il mondo mi sorride, mi starà pigliando per il c.u.l.o??? :v

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Argentina in default

                    Originariamente inviato da tritratro Visualizza il messaggio
                    sei tornato berlusconiano? o forse non hai mai smesso di esserlo perchè non voti più silvio???

                    scusa, ma non eri tu quello che mi chiedeva: guarda che uno che non vota silvio mica è per forza un comunista


                    ora analogamente se io cito le magagne sinistre mica significa che io voti forza italia
                    ** relax, take it easy**

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Argentina in default

                      Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
                      Ho dato del fesso a chi dopo la prima stangata con i titoli argentini, attirato dai muovi vantaggiosi tassi ha ripetuto l'errore di comprare titoli di un paese retto da un regime parasocialista o paraperonianoe adesso si trova in mutande.
                      Che cosa mai c'entra il voto non riesco a capirlo.
                      Da come hai scritto dai più l'impressione di uno che crede che chiunque voti a sinistra sia un fesso: "I fessi che hanno avuto fiducia in un governo non solo sudamericano ma PURE DI SINISTRA".

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Argentina in default

                        Originariamente inviato da estremaunzione Visualizza il messaggio
                        Da come hai scritto dai più l'impressione di uno che crede che chiunque voti a sinistra sia un fesso: "I fessi che hanno avuto fiducia in un governo non solo sudamericano ma PURE DI SINISTRA".
                        Io parlo di "investitori" cioè di gente che presta soldi (obbligazioni e titoli di stato) o compra aziende (azionisti), E uno che non sa distinguere fra un governo "serio"come possono averlo la Germania, i paesi scandinavi, gli USA i cui titoli rendono sì poco ma sono sicuri al 99,99999 % e un governo socialista, o socialcomunista o comunque di sinistra sempre sull'orlo delle crisi finanziarie e si lascia attirare dai tassi d'interesse alti non garantiti da una politica economica che stia in piedi per me o è uno astuto che bilancia sicurezza e rischio, mettendo in conto anche la probabilità di rimetterci o è uno che comprerebbe il sale da Vanna Marchi o si infilerebbe in una catena di Sant Antonio.
                        I governi latino americani, dal Rio Grande allo stretto di Magellano, sono dalla loro nascita o coinvolti in rivoluzioni e guerre fratricide o del tutto incapaci di sfruttare le immense ricchezze del paese, condizioni entrambe che sconsigliano gli investimenti.
                        L'unica eccezione è il Cile che è sempre stato il più ricco e stabile stato sudamericano ma che andò economicamente a rotoli non appena salì al potere il socialista Allende.
                        Da questo "combinato disposto" deriva la mia disistima per chi si fida di un governo non solo sudamericano ma pure di sinistra.

                        Comunque, non essendo io onnisciente, posso aver trascurato l'esistenza di qualche paese, sudamericano o no, che governato dalle sinistre sia diventato prospero e felice. Se ne conosci qualcuno citalo e farò ammenda.

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Argentina in default

                          Lo hai citato tu: Norvegia e Svezia e credo che anche le sinistre danesi non abbiano mai fatto danni, non gravi almeno. Anche i governi socialdemocratici sono di sinistra, non useranno la falce e il martello, ma questo non li rende automaticamente di destra.

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Argentina in default

                            Originariamente inviato da estremaunzione Visualizza il messaggio
                            Lo hai citato tu: Norvegia e Svezia e credo che anche le sinistre danesi non abbiano mai fatto danni, non gravi almeno. Anche i governi socialdemocratici sono di sinistra, non useranno la falce e il martello, ma questo non li rende automaticamente di destra.
                            Le sinistre scandinave sono ben lontane anche dal PD e da Vendola. e godono di una popolazione molto scarsa e di grandi risorse natuarali gestite razionalmente, La Norvegia, comunque, pur con meno di sei milioni di abitanti su una superficie pari a quella dell'italia, comincia ad annaspare per il diminuito gettito del petrolio. Sulla stessa strada si è incamminata la Svezia (una volta e mezzo l'Italia e meno di dieci milioni di abitanti). Nelle ultime elezioni delle quattro nazioni (Svezia, Norvegia, Danimarca e, solo per continuità territoriale, Finlandia) il consenso ai socialdemocratici sta calando rapidamente.

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Argentina in default

                              Anche se stanno perdendo colpi, le nazioni scandinave restano anni luce davanti a noi...

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X