annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Alitalia e liberismo...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Alitalia e liberismo...

    Ci tengo a far presente un paio di cose,ho appreso che british airways vuole intentare causa ora che si paventa all'orizzonte l'ennesima ricapitalizzazione STATALE di alitalia(che per legge UE non si potrebbe fare) che per chi non se ne fosse accorto è una compagnia privata,gli italiani negli ultimi 20 anni (tanto per cambiare) si sono espressi largamente per una compagine politica che faceva del liberismo un suo cavallo di battaglia, come quando monti salvò le banche italiane(private anche quelle) con ri-capitalizzazioni pubbliche,si fa ancora una volta lo stesso con alitalia come si è fatto sempre per la fiat(privata anch'essa),ma questo liberismo funziona così?il profitto va all'imprenditore(sin golo privato) le perdite vanno ai cittadini che pagano le tasse(quindi pubblico).secondo le teologie di van hayek massimo fautore del libero mercato si narra che il mercato si regola da solo,ergo se si abbraccia questa teologia(come abbiamo fatto capire noi italiani almeno per la maggioranza)si deduce che chi non è competitivo sul mercato lasci il passo a chi lo è oppure è il solito che la legge è uguale per tutti ma per qualcuno è più uguale che per altri?(un doveroso riferimento a collenuccio in quanto ho raccolto il giusto appello a non parlare solo di B. ma anche di altri temi importanti).

  • #2
    Re: Alitalia e liberismo...

    L'Alitalia è un carrozzone mal gestito e con le ruote sghembe e quando fu salvata per l'ennesima volta (mi pare nel 2008) dissi subito che questo era stato un grande errore del governo, allora di Berlusconi.
    Tenere in piedi col denaro pubblico un'impresa (come sono l'eolico ed il fotovoltaico) che dopo anni di sovvenzioni non riesce a camminare con le sue gambe è sottrarre risorse (tassando) a quelle che potrebbero cavarsela e crescere generando ricchezza e posti di lavoro.

    Commenta


    • #3
      Re: Alitalia e liberismo...

      Il futuro è di aziende come Ryanair o Lufthansa, non di Alitalia

      Commenta


      • #4
        Re: Alitalia e liberismo...

        Originariamente inviato da iron76 Visualizza il messaggio
        si deduce che chi non è competitivo sul mercato lasci il passo a chi lo è .
        Premesso che ritengo la politica italiana attuale capace solo di fare danni, e che abbia fatto gran pasticci sull'aspetto libero-commerciale,
        voglio dire che il liberismo non va sempre bene... nello specifico adesso proprio non va.

        In un ambito economico relativamente chiuso, come era qualche decina di anni fa un ambito nazionale, il regime liberista
        in cui l'efficenza poteva fare una produttiva selezione, era buono ed adeguato.

        oggi no.

        Oggi si è imposto il sitema "colonialista imperiale economico",
        non vince l'efficenza, ma vince la forza bruta che può imporre il neoschiavismo.

        Aprendo le porte ... la multinazionale si insedia, grazie alla situazione comoda (per la multinazionale)
        di blocco dei prestitti e assenza di lavoro, diventa economicamente vincente perchè impone salari molto bassi,
        e per molti servizi remotizzabili telematicamente, usa dipendenti in altre nazioni ancore meno pagati,
        e in più non paga le imposte in italia facendo ricadere i profitti in altre nazioni più convenienti.

        Così facendo il paese colonizzato diventa solo terreno da sfruttare, fino a quando è possibile, e quando non è più redditizio
        perchè divenuto troppo povero ..si abbandona
        La vita è quello che capita.
        Lascia che capiti!

        Commenta

        Sto operando...
        X