annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il reato di negazionismo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il reato di negazionismo

    Non so se qualcuno è informato della recente farsa contro il movimento 5 stelle che a detta del PD e del PDL avrebbe bloccato la legge sul negazionismo.

    Qui bisogna fare due discorsi distinti, il primo riguarda la vergognosa strumentalizzazione di quanto è successo, infatti tale legge era stata proposta anche da due parlamentari 5 stelle semplicemente non hanno voluto darne l'appoggio in commissione perché trovavano giusto che la legge fosse discussa in parlamento (vista la sua rilevanza) e non decisa da una commissione di 15 persone. Si sono dichiarati a favore della legge e non si capisce perché PD e PDL come sempre VERGOGNOSAMENTE abbiano dovuto strumentalizzare quanto successo per accusare di fascismo il M5S... Come sempre accade, tutto pur di far perdere voti a chi minaccia i loro salari immeritati e sproporzionati.

    Secondo discorso (e qui sono anche contro lo stesso M5S) la correttezza di definire per legge reato il negazionismo e di non contrariarlo invece con la dialettica (come un paese che si definisce democratico dovrebbe fare).

    Ci sono state interessantissime affermazioni di Odifreddi in merito: (vedetevi il blog http://odifreddi.blogautore .repubblica.it/ ) che spiegano come noi di fatto siamo informati dei crimini nazisti dai ministeri di informazione dei vari paesi alleati, dunque mettere in discussione quelle testimonianze è un semplice atto di falsificazione scientifica, negare a qualcuno il diritto di contestare è come negare il diritto alla ricerca della verità.

    Eppure ancora una volta, i così detti democratici, si dimostrano falsi ed ipocriti andando contro i loro ideali in nome di una fantomatica moralità superiore che gli permette di decidere cosa possa essere messo in discussione e cosa no.

    segue
    Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

  • #2
    Re: Il reato di negazionismo

    Speriamo che tale legge non passi, nel frattempo spero che tutti quelli a favore di questo provvedimento, al posto di accusarmi di negazionismo (come hanno fatto con Odifreddi pur essendo lui dichiaratamente antifascista) si vergognino un po' della loro ipocrisia (se sono coscienti di quello che fanno) o della loro ignoranza (se lo fanno senza saperlo).

    In ogni caso hanno tutti un ottimo motivo per vergognarsi.
    Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

    Commenta


    • #3
      Re: Il reato di negazionismo

      questa proposta di legge è la più grande caxxata che potessero partorire!

      e qua si vede veramente che lì a roma non c'hanno un caxxo da fare
      ** relax, take it easy**

      Commenta


      • #4
        Re: Il reato di negazionismo

        Ma sai, in Itala i politici sono convinti che basti discutere ogni argomento, con il fine di fare una legge, per aver fatto il loro lavoro.
        Peccato che fare le leggi sia una cosa relativamente facile, il difficile e porre in essere tutti quei sistemi, metodi, procedure ed organizzazioni di uomini che le facciano rispettare!
        Sono d'accordo con te sul negazionismo!
        Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

        Commenta


        • #5
          Re: Il reato di negazionismo

          Sono assolutamente contrario al reato di negazionismo!! Ognuno deve poter esprimere le proprie idee, lo dice anche la Costituzione!

          Commenta


          • #6
            Re: Il reato di negazionismo

            Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
            Ci sono state interessantissime affermazioni di Odifreddi in merito: (vedetevi il blog Il non-senso della vita 2.0 - Blog - Repubblica.it ) che spiegano come noi di fatto siamo informati dei crimini nazisti dai ministeri di informazione dei vari paesi alleati,
            I crimini perpretati nei campi di concentramento sono stati contestati ai responsabili anche nel processo di Norimberga e gli imputati li hanno confermati (Odifreddi in questo caso si dimostra il solito fanatico disinformato e disinformante).
            Seguendo la sua tesi non c'è fatto storico di cui poter essere certi: delle guerre puniche e sannitiche siamo stati informati da Plinio (romano e quindi poco attendibile) e sempre da storici "di parte" ci arrivano le notizie su qualunque avvenimento.
            Chi accidenti poteva segnalare i crimini dei lagern se non chi vi era entrato ed aveva constatato l'abominio ?
            La documentazione fotografica e documentaristica (c'era anche Hitchcock fra i cameramen) è amplissima come anche quella burocratica con elenchi compilati con teutonica pignoleria.
            Che altre prove servono ?
            P.S. - L'essere Odifreddi antifascista, a settant'anni dal 25 luglio, non lo rende per ciò stesso attendibile. Anche gli antifascisti possono essere idioti.

            Commenta


            • #7
              Re: Il reato di negazionismo

              Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
              questa proposta di legge è la più grande caxxata che potessero partorire!

              e qua si vede veramente che lì a roma non c'hanno un caxxo da fare
              Fanno leggi sul passato,perché non ne sanno fare per il futuro!!!Che massa di sagome!!!...e quanto ci costano:zx11pisse
              Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

              Commenta

              Sto operando...
              X