annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

immgrazione e clandestinità una storia come altre...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • immgrazione e clandestinità una storia come altre...

    un mio amico albanese da circa 12 anni in italia mi ha raccontato un aneddoto ricco di significati,lui ha svolto sempre lavori in genere schifati dall'italiano, come cameriere,fornaio, muratore ecc spesso in nero per guadagnare qualcosina in più,mi ha raccontato che quando torna a casa sua in albania la maggior parte dei suoi connazionali non crede che lui stia in italia perchè ha pochi soldi,e lui ha dovuto faticare non poco per fargli capire che lui in italia fa lavori "onesti"ed è per questo che lo stacco economico con i connazionali che svolgono altre attività è così forte,questi (ma può valere anche per altri paesi) dopo pochi anni tornano carichi di soldi dall'italia,per loro l'italia vuol dire questo.ora mi chiedo vogliono togliere il reato di clandestinità(via libera venite pure),in più indulti vari svuota carceri,(delinquete pure tanto la "punizione" non durerà),io la vedo molto dura per gli onesti,tanti anni di disastri berlusconiani mi avevano fatto quasi dimenticare le delizie della sinistra,ma com'è possibile che più si va avanti più si riesce a peggiorare,ma neanche se ci si mettesse scientificamente a fare la cosa sbagliata ci si riuscirebbe.

  • #2
    Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

    Originariamente inviato da iron76 Visualizza il messaggio
    ora mi chiedo vogliono togliere il reato di clandestinità(via libera venite pure)
    vogliono togliere il reato PENALE, cioè non vai in galera se non hai documenti in regola, ma rimane la sanzione amministrativa e l'eventuale accompagnamento alla frontiera.
    In amore, chi cerca non trova. Capita l'incontro fortunato, non si può cercarlo. (Mathman)

    Commenta


    • #3
      Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

      Originariamente inviato da amarok81 Visualizza il messaggio
      vogliono togliere il reato PENALE, cioè non vai in galera se non hai documenti in regola, ma rimane la sanzione amministrativa e l'eventuale accompagnamento alla frontiera.
      Cioè tutti deterrenti che HANNO FUNZIONATO ALLA GRANDE,la sanzione serve solo ad accendere il fuoco per questa gente,come del resto il foglio di espulsione,si leggono ogni giorno reati commessi da chi possedeva il decreto di espulsione,appunto sono tutte battaglie perse.

      Commenta


      • #4
        Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

        Meglio dargli anche pensione, casa di proprietà e medaglia al valore... Iron, non chiamarli clandestini.... Potrebbe offendere la loro immacolata dignità!
        Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

        Commenta


        • #5
          Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

          Originariamente inviato da iron76 Visualizza il messaggio
          Cioè tutti deterrenti che HANNO FUNZIONATO ALLA GRANDE,la sanzione serve solo ad accendere il fuoco per questa gente,come del resto il foglio di espulsione,si leggono ogni giorno reati commessi da chi possedeva il decreto di espulsione,appunto sono tutte battaglie perse.
          e invece il reato penale di immigrazione clandestina ha funzionato?
          In amore, chi cerca non trova. Capita l'incontro fortunato, non si può cercarlo. (Mathman)

          Commenta


          • #6
            Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

            Originariamente inviato da amarok81 Visualizza il messaggio
            e invece il reato penale di immigrazione clandestina ha funzionato?
            Tanto per cambiare non ha funzionato la magistratura che doveva gestirlo.
            E' una questione di ordine pubblico e dovrebbe essere gestita e risolta direttamente dalle forze dell'ordine.
            La costituzione riguarda i cittadini italiani non chi entra di nascosto.

            Commenta


            • #7
              Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

              Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
              Tanto per cambiare non ha funzionato la magistratura che doveva gestirlo.
              ma meno male, ci mancavan solo le carceri stracolme anche di gente che non ha i fogli in regola.
              In amore, chi cerca non trova. Capita l'incontro fortunato, non si può cercarlo. (Mathman)

              Commenta


              • #8
                Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

                Originariamente inviato da amarok81 Visualizza il messaggio
                e invece il reato penale di immigrazione clandestina ha funzionato?
                Giusto, infatti togliamolo invece di inasprire la prevenzione dove sei silvio? torna! che almeno mi facevi sbellicare dalle risate.

                Commenta


                • #9
                  Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

                  Originariamente inviato da iron76 Visualizza il messaggio
                  Giusto, infatti togliamolo invece di inasprire la prevenzione dove sei silvio? torna! che almeno mi facevi sbellicare dalle risate.
                  la strategia repressiva e proibizionista col fenomeno immigrazione non funziona.
                  il reato penale perchè non hai le carte in regola per stare qua (che tra l'altro è difficilissimo avere) è un abominio, infatti non c'è da nessun'altra parte.
                  In amore, chi cerca non trova. Capita l'incontro fortunato, non si può cercarlo. (Mathman)

                  Commenta


                  • #10
                    Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

                    Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
                    La costituzione riguarda i cittadini italiani non chi entra di nascosto.
                    questo è un dato di fatto che andrebbe scritto a caratteri cubitali irate:
                    Le mie massime: memento ciula(e)re semper , in topa semper fidelis (cit.)

                    Commenta


                    • #11
                      Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

                      E non possiamo rimandarli di nascosto?
                      Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

                      Commenta


                      • #12
                        Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

                        Inutile cercare noi la risposta a tutta questa situazione.Paghiamo una classe politica mooooooooooolto profumatamente....uo mini di legge pure,manager risolva problemi pure.....Tutta gente che per gli stipendi che riscuotono devono inventare qualcosa.Altrimenti che li paghiamo a fare?
                        Se ho una malattia grave vado dallo specialista,non da medico di famiglia...vale anche per questo problema.

                        Nel frattempo è affondata un altra nave con 200 fuggiaschi....che non sono "la massa"...ma esseri umani che portano con se i loro bambini...per la quale vogliono quello che vogliamo noi per i nostri bambini...un futuro senza bombe e missili.
                        Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                        Commenta


                        • #13
                          Re: immgrazione e clandestinità una storia come altre...

                          Originariamente inviato da ILikeGnocca Visualizza il messaggio
                          questo è un dato di fatto che andrebbe scritto a caratteri cubitali irate:
                          E ci possiamo mettere anche quelli che vengono con un regolare invito e contribuiscono allo sviluppo economico in maniera legale(una risicata minoranza) in paesi più seri prendere terra(o entrare in acque territoriali di uno stato che ancora sulla carta è sovrano) senza comunicarlo e senza il permesso potrebbe tranquillamente essere considerato un atto di guerra,più o meno quello che dovremo provare sulla nostra pelle tra qualche tempo se continua così. che dopo i nostri comunisti vadano a spiegargli il significato di accoglienza civile e di rifugiato mentre(nel migliore dei casi) vengono accompagnati nei centri di detenzione,e già che ci sono potrebbero anche mettersi a pregare per tastare con mano la tolleranza religiosa di quelli che accogliamo qui nei balcani-nord-africa.

                          Commenta

                          Sto operando...
                          X