annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il prezzo della disuguaglianza

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il prezzo della disuguaglianza

    Il prezzo della disuguaglianza - Nigrizia.it

    parole sante

    PS chi se la sente sottoscrivi l'appello

  • #2
    Re: Il prezzo della disuguaglianza

    ma tutti i sottoscriventi tale appello l'han firmato fino a due settimane fa il referendum per abolire la Bossi-fini?
    In amore, chi cerca non trova. Capita l'incontro fortunato, non si può cercarlo. (Mathman)

    Commenta


    • #3
      Re: Il prezzo della disuguaglianza

      Originariamente inviato da amarok81 Visualizza il messaggio
      ma tutti i sottoscriventi tale appello l'han firmato fino a due settimane fa il referendum per abolire la Bossi-fini?
      Non lo so

      Commenta


      • #4
        Re: Il prezzo della disuguaglianza

        Con tutto il rispetto e la pietà per i morti, con tutta la comprensione per chi è tanto disperato da rischiare la morte pur di lasciare un mondo di miseria e di sopraffazione, non è che aprire le porte a questa massa di disperati senza la pratica possibilità se non di sfamarli possa risolvere il problema. L'Africa è ormai indipendente da sessant'anni e, salvo pochissime eccezioni, gli stati africani sono tutti in mano a dittatori e briganti, funestati da guerre civili e interstatali, causate da rivalità interetniche ed economiche. Il mondo occidentale ha rovesciato nel continente nero decine di migliaia di miliardi e milioni di tonnellate di aiuti materiali (cibo, macchinari,, tessuti, ecc.) con l'unico risultato positivo di diminuire la mortalità infantile e le morti per fame. I governi sono praticamente tutti corrotti a livello astronomico: di mille lire che entrano in un qualsiasi paese è cara grazia che alla gente ne arrivino 100 mentre il resto finisce nelle tasche di funzionari, militari, dittatori, signori della guerra e via discorrendo.
        Tornare al colonialismo che, sia pure con metodi brutali, manteneva l'ordine sociale è impossibile.
        Aiutare gli stati africani è inutile (vedi il volume "la Carità Uccide" della Moio, africana) e controproducente.
        Assorbire in un continente sovrappopolato come l'Europa i milioni di possibili emigranti è fuori discussione.
        Belle le parole del Papa e di tutte le anime belle che le approvano e le ripetono ma come possiamo metterle in pratica ?
        E perché c*** a metterle in pratica dovremmo essere solo noi italiani ?

        Commenta


        • #5
          Re: Il prezzo della disuguaglianza

          In europa gli unici che ci aiuterebbero, almeno a parole, sono i francesi. Per gli altri sono affari nostri, dato che in europa non contiamo nulla.

          Commenta


          • #6
            Re: Il prezzo della disuguaglianza

            Io lo vedo un poco diversamente.Questi non sono immigranti...è la stampa imbeccata dal potere politico che ha l'ordine di scrivere cosi.
            Questi sono fuggiaschi dalle guerre che l'occidente gli fa in casa loro.Non si può chiedere il permesso di andare in altre nazioni,quando alle tue spalle ti sparano.
            E non vogliono neanche restare da noi.Noi siamo per nostra sfortuna uno dei paese-porta dell'Europa.Anzi se fosse l'autorità,andava a Bruxxel,e sbattevo il pugno sul tavolo,dicendo che diamo il permesso a tutti...in modo che possono circolare in tutta l'Europa.
            Chi sa se anche allora non contiamo nulla.
            Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

            Commenta


            • #7
              Re: Il prezzo della disuguaglianza

              Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
              In europa gli unici che ci aiuterebbero, almeno a parole, sono i francesi. Per gli altri sono affari nostri, dato che in europa non contiamo nulla.
              Quando io dicevo che avremmo dovuto uscire dall'Europa e dal Euro, minacciando anche attacchi militari in caso di ritorsioni e spaventando la comunità internazionale in modo da ottenere beneficio per il nostro paese mi avevate riso in faccia dicendo che questo è un inneggiamento illegale alla violenza (cosa totalmente falsa perché per farlo servirebbe un partito serio eletto a maggioranza del popolo italiano dunque in modo perfettamente legale).

              Ora sono felice che subiate i risultati del vostro buonismo!

              Tra l'altro, ho sentito che vogliono fare eroe un bagnino che ha salvato 3 persone... Dal momento che in base alla legge italiana quel bagnino ha favorito l'immigrazione clandestina come mai non è invece considerato un delinquente?

              Forse l'ennesimo tentativo dei poteri forti europei di far apparire illogiche e insensate le nostre leggi solo perché non fanno gli interessi dei loro amici banchieri?
              Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

              Commenta


              • #8
                Re: Il prezzo della disuguaglianza

                Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
                Quando io dicevo che avremmo dovuto uscire dall'Europa e dal Euro, minacciando anche attacchi militari in caso di ritorsioni e spaventando la comunità internazionale in modo da ottenere beneficio per il nostro paese mi avevate riso in faccia dicendo che questo è un inneggiamento illegale alla violenza (cosa totalmente falsa perché per farlo servirebbe un partito serio eletto a maggioranza del popolo italiano dunque in modo perfettamente legale).

                Ora sono felice che subiate i risultati del vostro buonismo!

                Tra l'altro, ho sentito che vogliono fare eroe un bagnino che ha salvato 3 persone... Dal momento che in base alla legge italiana quel bagnino ha favorito l'immigrazione clandestina come mai non è invece considerato un delinquente?

                Forse l'ennesimo tentativo dei poteri forti europei di far apparire illogiche e insensate le nostre leggi solo perché non fanno gli interessi dei loro amici banchieri?
                Che scrivi delle cose condiviso da molti italiani,c'è il fatto che è il modo di applicarlo che non va nel suo commento.Non c'è bisogno di far uso delle armi...ma che scherzi...bastava avere dei politici che non si sono venduti al potere economico.
                Cmq ti consiglio di leggere la mia precedente risposta...che vede questa "migrazione"sotto un altra ottica.
                Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                Commenta


                • #9
                  Re: Il prezzo della disuguaglianza

                  Per caratteristiche geografiche siamo un ponte per l'europa.
                  Europa molto più intarnsigente di noi ad aprire le loro porte a queste persone sfortunate.

                  Il problema è che non abbiamo più lavoro neanche per noi, quindi chi non riesce o non vuole raggiungere altre realtà europee che diano più prospettive lavorative andrà molto probabilmente a rinfoltire i ranghi di chi si guadagna da vivere illegalmente.
                  He who walks in another's tracks leaves no foot prints.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Il prezzo della disuguaglianza

                    Originariamente inviato da the_wasp Visualizza il messaggio
                    Per caratteristiche geografiche siamo un ponte per l'europa.
                    Europa molto più intarnsigente di noi ad aprire le loro porte a queste persone sfortunate.

                    Il problema è che non abbiamo più lavoro neanche per noi, quindi chi non riesce o non vuole raggiungere altre realtà europee che diano più prospettive lavorative andrà molto probabilmente a rinfoltire i ranghi di chi si guadagna da vivere illegalmente.
                    Che è la triste verità...da noi può solo aumentare la delinquenza se per chi arriva,si prospetta solo clandestinità,fame,d ormire sotto i ponti,e nessun lavoro e vita da persona civile.
                    Cedere alla legge della giungla urbana non è difficile,se ti vedi respinta da quella società che ti sembra "civile"!Chi ha fame,non sempre chiede l'elemosina,se lo procura,perché noi ci comportiamo con fastidio verso chi chiede,chiede.
                    Lo trovo avvilente per loro e noi.
                    Noi parliamo di coloro che arrivano dal mare,ma anche per via terra arrivano in altri stati europei....ma noi non lo sappiamo.
                    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Il prezzo della disuguaglianza

                      E' ovvio che questi disgraziati non lo sanno, ma voi se foste un immigrante, fuggiasco o chiamateli come volete, davvero verreste in Italia per farvi una nuova vita?
                      Non c'è lavoro manco per noi...
                      Sì accogliamoli accogliamoli... Ma per far cosa? Per farli rimanere comunque dei poveracci che non troveranno un tubo e per campare dovranno diventare delinquenti?

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Il prezzo della disuguaglianza

                        Originariamente inviato da stefano28 Visualizza il messaggio
                        E' ovvio che questi disgraziati non lo sanno, ma voi se foste un immigrante, fuggiasco o chiamateli come volete, davvero verreste in Italia per farvi una nuova vita?
                        Non c'è lavoro manco per noi...
                        Sì accogliamoli accogliamoli... Ma per far cosa? Per farli rimanere comunque dei poveracci che non troveranno un tubo e per campare dovranno diventare delinquenti?
                        Ste...credo che la disperazione assomigli a chi si buttò dalla finestra delle Twin Tower...
                        se dietro di te si spara,o c'è il fuoco ti butti sperando che vada tutto per il meglio.Da una morte certa,cerchi quella incerta.E' la voglia di vivere che te lo fa:strange:
                        Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Il prezzo della disuguaglianza

                          Originariamente inviato da frederika Visualizza il messaggio
                          Che scrivi delle cose condiviso da molti italiani,c'è il fatto che è il modo di applicarlo che non va nel suo commento.Non c'è bisogno di far uso delle armi...ma che scherzi...bastava avere dei politici che non si sono venduti al potere economico.
                          Cmq ti consiglio di leggere la mia precedente risposta...che vede questa "migrazione"sotto un altra ottica.
                          Mi spiace deluderti ma credo che per uscire dal fiscal compact l'uso delle armi ormai sarebbe inevitabile!

                          È troppo tardi per altre soluzioni grazie al menefreghismo degli italiani che ha permesso a certi personaggi di andare al potere...

                          In tutto questo la cosa triste è che di 100 persone che incotri, quelle consapevoli delle loro scelte e della realtà che gli circonda sono se va bene 6-7... Ovvia la conclusione.
                          Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Il prezzo della disuguaglianza

                            Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
                            Mi spiace deluderti ma credo che per uscire dal fiscal compact l'uso delle armi ormai sarebbe inevitabile!

                            È troppo tardi per altre soluzioni grazie al menefreghismo degli italiani che ha permesso a certi personaggi di andare al potere...

                            In tutto questo la cosa triste è che di 100 persone che incotri, quelle consapevoli delle loro scelte e della realtà che gli circonda sono se va bene 6-7... Ovvia la conclusione.
                            Ringraziamo 20 anni di tv berlusconiana.Ma chi inneggia alle armi sono coloro che non hanno nulla(più)da perdere.Non hanno figli,parenti che amano,perchè li vuole proteggere dalla violenza.
                            Guerra vuol dire...morte e distruzioni,lacrime e sangue...
                            La guerra si fa anzitutto con il cervello,seduti sopra una comoda poltrona in un comodo ufficio,farla mandano coloro che ragionano con la pancia.
                            Dopo...i morti saranno tra chi ragionava con la pancia e i civili vittime...i tizi sulle poltrone staranno sempre li,per riprendere nella stessa maniera ciò che hanno interrotto.
                            Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Il prezzo della disuguaglianza

                              Originariamente inviato da frederika Visualizza il messaggio
                              Ste...credo che la disperazione assomigli a chi si buttò dalla finestra delle Twin Tower...
                              se dietro di te si spara,o c'è il fuoco ti butti sperando che vada tutto per il meglio.Da una morte certa,cerchi quella incerta.E' la voglia di vivere che te lo fa:strange:
                              Onestamente crepare per crepare preferirei morire colpito da un proiettile o una bomba che mi seccano all'istante che non annegare.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X