annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Kyenge derubata dai rom: colpa degli italiani

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Kyenge derubata dai rom: colpa degli italiani

    LA CASA DELLA KIENGE SVALIGIATA DAGLI ZINGARI

    E’ stato un duro rientro a casa questa mattina quello della Ministra e compagna Kyenge’ che ha trovato la casa svaligiata e semidistrutta da un gruppo di zingari rom . La devastante operazione, che ha avuto diversi testimoni , è avvenuta nella notte per opera di un gruppo di 4/5 persone che con l’ausilio di un furgoncino hanno letteralmente depredato l’elegante abitazione della Ministra con l’ausilio di un furgoncino con targa tedesca.I testimoni parlano di schiamazzi e risa durante il furto e gli inquirenti durante il sopralluogo hanno verificato, oltre al furto di preziosi suppelletili e vestiario ,anche diversi danni sia alla mobilia che alla muratura e materiale organico in ogni stanza dell’abitazione.

    La ministra dal canto suo ha minimizzato l’episodio con molta calma definendo “ancora incerta la provenienza degli autori del furto” e “comunque non si puo fare di tutta un erba un fascio”. Incalzata dalle domande ha aggiunto: ” se pure fossero stati i Rom a compiere tale furto , cio’ lo si deve ricercare nelle loro condizioni di estrema poverta’ , sarebbero giustificati da tale gesto , i veri colpevoli sono tutti gli italiani che permettono ancora oggi a certe persone di vivere in condizioni di estrema poverta’ per i soliti motivi razzisti, questa è una spinta ulteriore a dover trovare strumenti e leggi che ne migliorino le condizioni di vita , non basta dare loro solo una casa ma anche un sussidio sicuro per evitare tali episodi delinquenziali.”

  • #2
    Re: Kyenge derubata dai rom: colpa degli italiani

    questa puzza di bufala lontano un miglio
    In amore, chi cerca non trova. Capita l'incontro fortunato, non si può cercarlo. (Mathman)

    Commenta


    • #3
      Re: Kyenge derubata dai rom: colpa degli italiani

      Io scommetterei che, ammesso che il furto ci sia stato, i colpevoli verranno trovati subito.
      Un caso analogo fu con la giudice Pomodoro una decina d'anni fa; furto il sabato, cattura la domenica.

      Commenta

      Sto operando...
      X