annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Hacker, terroristi o eroi civili?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Hacker, terroristi o eroi civili?

    Di recente mi è stata mandata una mail, con diversi link.

    Ne posterò solo uno abbastanza esplicativo (putroppo in inglese).

    http://pipelineandgasjourna l.com/hacking-industrial-scada-network
    Pare che dal 1982 siano iniziati attacchi informatici ai sistemi di controllo industriali, in particolare nel 1982 un hacker, aprendo delle valvole di un gasodotto transiberiano ha causato un'esplosione pari a quella di una bomba da 3 kilotoni, subito tutto è stato messo a tacere ma delle recenti declassificazioni e pubblicazioni di materiale riservato dimostrano come questi attacchi vanno avanti da anni.

    Addirittura governi, come USA, Cina etc... hanno a quanto pare squadre dedicate al hacking sia di sistemi prettamente informatici che di sistemi di controllo. Basta citare Stuxnet per chi non sapesse un virus pensato per danneggiare le centrifughe di materiale fissile degli impianti iraniani:

    http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/06/01/news/stuxnet_israele_e_us a_ammettono_creato_d a_noi_ci_sfuggito_di _mano-36353500/
    http://it.wikipedia.org/wiki/Stuxnet
    Dal momento che di recente si sono rivelate diverse vulnerabilità in sistemi che si consideravano prima d'ora perfettamente sicuri, si può dire che strutture industriali, come centrali elettiche anche nucleari, sistemi di distribuzione dei servizi (acqua, luce, gas, tv, telefono e internet) sistemi di controllo di industrie (raffinerie, acciaierie, cookerie etc...) sistemi di navigazione di navi ed aerei etc... sono tutti a rischio di attachi informatici che potrebbero avere anche conseguenze mortali o estremamente elevate in termini economici.

    Di recente un team americano ha dimostrato, con una replica inattiva del hardware montato su una piattaforma petrolifera, che volendo avrebbero potuto aprire le pompe e le valvole in modo errato creando un disastro ambientale nel mare attorno alla piattaforma.

    segue
    Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

  • #2
    Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

    Fatte le premesse sopra (che sono da voi verificabili in rete) quello di cui mi preme parlare è questo.

    Tali personaggi, sicuramente molto abili dal punto di vista tecnico, vanno considerati da un punto di vista morale (non legale di cui non dobbiamo essere noi ad occuparci) delinquenti o eroi e liberatori???

    Politici e gentaglia varia ci ha consegnato un mondo antiumano, pieno di inquinamento, problemi assurdi creati da uno stile di vita sbagliato, imbecillità pubblica. Questi hacker minacciano questo sistema, fanno paura e operano ad un livello tecnico superiore a quello dei politici corrotti che hanno creato il sistema. In questo modo, più i politici continuano nella loro opera di disumanizzazione della società umana, più saranno costretti a rendere questi hacker potenti.

    Per la prima volta nella storia, una persona potrà diventare molto potente ed influente sul sistema grazie solamente alle sue abilità tecniche, non ci sarà modo di arginare il fenomeno.

    Mi chiedo, perché non considerarli eroi che rompono le uova nel paniere alla classe politica corrotta al posto di considerarli criminali?
    Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

    Commenta


    • #3
      Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

      Sono solo delinquenti che nella loro follia megalomane potrebbero causare catastrofi che non colpirebbero solo chi loro ritengono responsabile di tutti i mali della società e che difficilmente ne rimarrebbero colpiti ma soprattutto la gente comune.
      Pazzi nichilisti che piegano a fini distruttivi tutti gli enormi pregi che, sia pure con alti e bassi, contribuiscono a migliorare il tenore di vita dell'intera umanità.

      Commenta


      • #4
        Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

        Annoso dilemma: gli hacker sono delinquenti o risorse? Io non ho risposta precisa per ora

        Commenta


        • #5
          Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

          indubbiamente eroi irate:
          Le mie massime: memento ciula(e)re semper , in topa semper fidelis (cit.)

          Commenta


          • #6
            Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

            Secondo me sono dei grandissimi eroi, che minano il sistema capitalista e sionista.

            Commenta


            • #7
              Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

              Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
              Sono solo delinquenti che nella loro follia megalomane potrebbero causare catastrofi che non colpirebbero solo chi loro ritengono responsabile di tutti i mali della società e che difficilmente ne rimarrebbero colpiti ma soprattutto la gente comune.
              Pazzi nichilisti che piegano a fini distruttivi tutti gli enormi pregi che, sia pure con alti e bassi, contribuiscono a migliorare il tenore di vita dell'intera umanità.
              Dunque secondo te non è nemmeno ammissibile che qualcuno metta in discussione il funzionamento della nostra società! Va accettata senza discutere mai le autorità?

              Questo ti sembra costruttivo?
              Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

              Commenta


              • #8
                Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

                Se c'è in questo forum uno che mette continuamente in discussione il funzionamento della nostra società e che pesta di brutto sull'autorità sono io.
                Gli hackers non mettono in discussione un accidenti, sono criminali che con le loro imprese danneggiano il funzionamento di tutta l'attività economica.
                Distruggere i database di una banca non danneggia solo la banca ma tutti i correntisti e senza ottenere nessun risultato se non quello di farli beste mmiare, in attesa che la banca recuperi i dati dalle scritture su carta.
                Usare la rete per sabotare chi non condivide le loro idee non è una "contestazione" è solo buttare sabbia negli ingranaggi di una macchina che già fa fatica ad andare avanti.

                Commenta


                • #9
                  Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

                  Però se non facessero quello che fanno noi non saremmo nemmeno qui a discutere sul perché il sistema li porta ad arrivare a perdere tempo e fatica e diventare ottimi tecnici solo per tentare di rallentare quelle che loro considerano ingiustizie.

                  Faccio un lavoro tecnico, mi piacciono i lavori tecnici e scientifici, mi piace la tecnologia... Ma se non avessi uno stipendio in cambio non muoverei un dito. Questi gratituamente si impegnano per fermare qualcosa che ritengono sbagliato.

                  Io penso che almeno bisognerebbe dargli il beneficio del dubbio ti pare?
                  Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

                    Esistono sistemi meno idioti per "fermare qualcosa che ritengono sbagliato" che non il sabotaggio distruttivo. Ci si può dedicare al martellamento dei deputati con e-mail, si possono organizzare scioperi fiscali, si possono boicottare enti ed industrie ma bisogna che la barca vada avanti. Se la affondi affoghi anche tu. Il "NO PER IL NO" non solo non porta da nessuna parte ma costa a tutta la società.

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

                      Colle, quello che dici sarebbe valido se il popolo fosse unito, cosa che non accadrà mai.
                      Estrema sinistra vs estrema destra, ultras menefreghisti, zerbini assoggettati al potere che obbediscono anche quando vengono frustati, gente che sbraita dicendo che serve la rivoluzione ma poi si accontenta di avere il piatto caldo alla sera, e "chissenefrega" se il vicino di casa mangia gli avanzi del cane.
                      Di fronte a questo quadro cosa si può fare?

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

                        Esistono gruppi di pressione come Altroconsumo e il Codacons che senza mettere bombe e scatenare disastri hanno ottenuto buoni risultati nel campo dell'alimentazione, degli elettrodomestici ecc.
                        Le battaglie che si possono vincere sono, ovviamente, quelle basate sul portafoglio. Della fame nel mondo o dei bambini che muoiono ogni trenta secondi o giù di lì non gliene frega niente a nessuno (o quasi; ci sono migliaia di volontari che si fanno un mazzo quadro dovunque ci sia bisogno di loro) e, comunque, sono problemi che dipendono dai loro governi che rifiutano ogni ingerenza dei paesi occidentali bollandola come "neocolonialismo".
                        Chi prospetta soluzioni eterodosse non viene considerato neanche di striscio. La gente, in generale, categoria per categoria, si batte per microsoluzioni concesse dallo stato che così, detestato da tutti, trova in tutti l'appoggio che gli dovrebbe essere negato per una opprimente ingerenza sulla vita privata, fintamente compensata dalle "concessioni".
                        Se la gente se ne rendesse conto rinuncerebbe a queste elemosine pelose in cambio di una vera libertà ma, purtroppo, non se ne rende conto e preferisce una finta sicurezza anche se puramente immaginaria, a quell'assunzione di responsabilità che è indispensabile premessa alla libertà.

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

                          Però contro i governi, solo un eroe hacker come Assange o Snowden può violare il VERGOGNOSO segreto di stato che è contro i suoi stessi cittadini...

                          Nessuna organizzazione come altroconsumo potrebbe riuscire a raggiungere tali innegabilmente positivi risultati!
                          Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

                            Originariamente inviato da tbag Visualizza il messaggio
                            Colle, quello che dici sarebbe valido se il popolo fosse unito, cosa che non accadrà mai.
                            Estrema sinistra vs estrema destra, ultras menefreghisti, zerbini assoggettati al potere che obbediscono anche quando vengono frustati, gente che sbraita dicendo che serve la rivoluzione ma poi si accontenta di avere il piatto caldo alla sera, e "chissenefrega" se il vicino di casa mangia gli avanzi del cane.
                            Di fronte a questo quadro cosa si può fare?
                            grandissimo quote a questo pensiero irate:
                            Le mie massime: memento ciula(e)re semper , in topa semper fidelis (cit.)

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Hacker, terroristi o eroi civili?

                              Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
                              Però contro i governi, solo un eroe hacker come Assange o Snowden può violare il VERGOGNOSO segreto di stato che è contro i suoi stessi cittadini...

                              Nessuna organizzazione come altroconsumo potrebbe riuscire a raggiungere tali innegabilmente positivi risultati!
                              A parte il fatto che i due sono semplicemente dei traditori, mi sai dire che vantaggio, globale o personale hanno portato le loro "rivelazioni" a te, a me, o a tutta l'umanità ? Che il governo USA, come tutti gli altri governi del mondo, spiasse e fosse spiato ti pare una notizia tanto clamorosa da far tremare il mondo ? Chiunque abbia un minimo di informazioni sulla politica internazionale ha preso le "rivelazioni" per quello che erano: pettegolezzi da portineria che hanno un po' rimescolato il fango che poi si è di nuovo posato sul fondo della fogna.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X