annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sinistra

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sinistra

    In questa epoca di perdita di identità... un dubbio mi sovviene:
    ma quali sono gli ideali di sinistra oggi? Come si fa a catalogare uno di sinistra o di destra?
    Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

  • #2
    Re: Sinistra

    Originariamente inviato da Nudols Visualizza il messaggio
    In questa epoca di perdita di identità... un dubbio mi sovviene:
    ma quali sono gli ideali di sinistra oggi? Come si fa a catalogare uno di sinistra o di destra?
    intendi in Italia o in generale?
    ** relax, take it easy**

    Commenta


    • #3
      Re: Sinistra

      Originariamente inviato da georgeclooney Visualizza il messaggio
      intendi in Italia o in generale?
      Scusa, in Italia intendevo... questa è la banana republic! Qui è tutto diverso
      Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

      Commenta


      • #4
        Re: Sinistra

        In italia è di sinistra colui che va nei centri sociali, maglia del che, spinello in bocca, che organizza assalti no tav.
        Però è anche di sinistra l'immigrazionista per eccellenza.
        E' di sinistra l'anti italiano.

        Commenta


        • #5
          Re: Sinistra

          Benissimo, grazie tBag, altre opinioni?
          Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

          Commenta


          • #6
            Re: Sinistra

            Premesso che nel 2013 i concetti di destra e sinistra si sono moooolto sfumati, potrei avanzare la distinzione col concetto che a "sinistra" sta chi vuole uno Stato che provveda a guidare il cittadino dalla culla alla tomba, deresponsabilizzando lo ché tanto ci pensa LUI.
            Viceversa a "destra" sta chi (come me) vuole uno stato ridotto ai minimi termini e che si occupi solo della difesa interna (ordine pubblico) ché tanto a quella esterna ci penserebbe la NATO, delle grandi opere pubbliche e della giustizia (profondamente rinnovata rispetto ad oggi)
            lasciando all'iniziativa privata, strettamente controllata nell'ambito della legalità (e di leggi ne abbiamo più che a sufficienza) e della regolarità del mercato, la gestione di scuola, sanità e di tutti gli altri servizi oggi usurpati dalla pubblica amministrazione.

            Commenta


            • #7
              Re: Sinistra

              Originariamente inviato da Nudols Visualizza il messaggio
              Benissimo, grazie tBag, altre opinioni?
              La sinistra per l'operaio,è scomparsa da molto tempo.E' diventata neanche di destra...perché persino la vera destra è scomparsa.
              Oggi c'è solo una classe politica poltronaro...affaris tica...un dispensore di favori per parenti e amici.Anche ieri era cosi...ma oggi è peggio,perché la torta da dividere si è fatta piccola...
              Una classe politica che percepisce questi stipendi,questi rimborsi elettorali...non è quella di Berlinguer.
              Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

              Commenta


              • #8
                Re: Sinistra

                la sinistra in Italia non esiste o se esiste sta al governo con berlusconi (che la comanda)
                ** relax, take it easy**

                Commenta


                • #9
                  Re: Sinistra

                  La sinistra italiana non esiste più, perché neanche un partito come Sel è di sinistra, tant'è che in molte cose ha idee simili ai radicali, che sono nati a sinistra ma con idee molto vicine a una certa destra. Il PD poi sta viaggiando verso il neolaburismo, che è sinistra solo di nome. Io oggi come oggi credo che voterei più volentieri un partito di destra genuino, già Fratelli d'Italia non mi dispiace, ma conta troppo poco. Berlusconi non è destra vera, è l'erede di Craxi. Ho visto qualche intervista ad Almirante: quella era destra. Ops, ma erano fascisti... col fatto che erano fascisti e quindi rimasti fuori, forse erano meno con le mani in pasta e potevano permettersi una certa levatura. Poi Fini ha fatto diventare l'MSI un partito democristiano, ed è andata come si sa.
                  Per avere una vera sinistra aspetto un altro Berlinguer, o più gente alla Pippo Civati (magari con un pizzico di coraggio in più).

                  Commenta


                  • #10
                    Ma non è che l'ideologia di sinistra è utopica? Perché vi sono 30 partiti che si collocano in quel l'area, 1000 persone che si dicono di sinistra e non si identificano con nessuno dei 30 partiti, gente di sinistra che non è d'accordo con altri di sinistra....
                    Non è che alla fine si tratta solo del grande bluff?
                    Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Sinistra

                      Originariamente inviato da Nudols Visualizza il messaggio
                      Ma non è che l'ideologia di sinistra è utopica? Perché vi sono 30 partiti che si collocano in quel l'area, 1000 persone che si dicono di sinistra e non si identificano con nessuno dei 30 partiti, gente di sinistra che non è d'accordo con altri di sinistra....
                      Non è che alla fine si tratta solo del grande bluff?
                      Potresti avere ragione.Quando è nata la sinistra?In quale contesto sociale?
                      Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da frederika Visualizza il messaggio
                        Potresti avere ragione.Quando è nata la sinistra?In quale contesto sociale?
                        Se vuoi dire che come ideologia è anacronistica, utopica e retrograda mi trovi d'accordo!
                        Sempre opinioni personali....
                        Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Sinistra

                          Originariamente inviato da Nudols Visualizza il messaggio
                          In questa epoca di perdita di identità... un dubbio mi sovviene:
                          ma quali sono gli ideali di sinistra oggi? Come si fa a catalogare uno di sinistra o di destra?

                          Ricoridiamoci che è difficile distinguere i due concetti basandoci sugli attuali esponenti politici però idee ci sono alla base, la distinzione è ancora possibile:
                          La sinistra esalta' l'individualità.. il concetto di diritto personale..
                          La destra esalta la collettività come elemento principale: patria, famiglia sono beni superiori all'individuo ed il sacrificio dei singoli individui è accettabile.

                          Da qui discende quasi tutto:

                          Immigrazione:
                          - la sinistra tende a difendere l'immigrato e i suoi diritti..
                          - la destra chiude all'immgrato che mette in pericolo la comunità

                          Legalità:
                          - nella sinistra è funzionale ai diritti ma non li sovrasta
                          - nella destra la legalità è essa stessa un valore

                          Uguaglianza:
                          - Per la sinistra sono tutti uguali
                          - Per la destra sono tutti funzionali alla comunità

                          Tradizione:
                          - La sinistra è progressista ed aggancia la morale ai bisogni attuali
                          - la destra è tradizinalista perchè le norme della comunità (anche e forse più quelle religiose) sono la comunità stessa

                          E così via

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Sinistra

                            Originariamente inviato da collenuccio Visualizza il messaggio
                            Premesso che nel 2013 i concetti di destra e sinistra si sono moooolto sfumati, potrei avanzare la distinzione col concetto che a "sinistra" sta chi vuole uno Stato che provveda a guidare il cittadino dalla culla alla tomba, deresponsabilizzando lo ché tanto ci pensa LUI.
                            Viceversa a "destra" sta chi (come me) vuole uno stato ridotto ai minimi termini e che si occupi solo della difesa interna (ordine pubblico) ché tanto a quella esterna ci penserebbe la NATO, delle grandi opere pubbliche e della giustizia (profondamente rinnovata rispetto ad oggi)
                            lasciando all'iniziativa privata, strettamente controllata nell'ambito della legalità (e di leggi ne abbiamo più che a sufficienza) e della regolarità del mercato, la gestione di scuola, sanità e di tutti gli altri servizi oggi usurpati dalla pubblica amministrazione.
                            La distinzione statalistica non è efficace nel definire destra e sinistra.
                            La destra sociale per esempio (quella più classica l'msi per intenderci, quella più vicina al fascismo per certi versi) prevede uno stato omnipresente e controllore, la stessa forza nuova che oggi ne rappresenta l'espressione politica vuole uno "stato che provveda a guidare il cittadino dalla culla alla tomba," eppure non si può certo definire sinistra.

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Sinistra

                              Originariamente inviato da ThickAsABrick Visualizza il messaggio
                              La distinzione statalistica non è efficace nel definire destra e sinistra.
                              La destra sociale per esempio (quella più classica l'msi per intenderci, quella più vicina al fascismo per certi versi) prevede uno stato omnipresente e controllore, la stessa forza nuova che oggi ne rappresenta l'espressione politica vuole uno "stato che provveda a guidare il cittadino dalla culla alla tomba," eppure non si può certo definire sinistra.
                              Qui si cade nel solito errore di considerare il fascismo come un movimento di destra, senza ricordare che Mussolini era socialista di sinistra, direttore dell'Avanti e che tutta l'ideologia fascista si rifà a Hegel, padre dello Stato Etico che guida dalla culla alla tomba.
                              Hitler chiamò il suo partito Nazionalsocialismo e la fine del fascismo vide la nascita della Repubblica Sociale.
                              Tutta la politica fascista, dalle colonie marine alla creazione di IRI, INAIL, INPS, ENPAS ecc. ecc. è sostanzialmente diretta ad affidare allo Stato ogni attività economica e sociale.
                              ATTENZIONE: NON STO ELOGIANDO IL FASCISMO POLITICO O ECONOMICO STO SOLO ESPONENDONE LE DIRETTIVE SOCIOECONOMICHE.
                              E' proprio per questo che ho ipotizzato la distinzione fra statalisti e liberisti per indicare l'attuale "status" della dicotomia politica.
                              Che Storace guidi una "Destra" non toglie che anche il suo sia un movimento statalista e quindi, secondo la mia definizione, di sinistra.
                              Con le parole posso inventarmi un bradipo da corsa o un elefante tascabile ma non posso cambiare la realtà dei fatti.
                              La "sinistra" chiede che sia lo stato a garantire l'uguaglianza sociale creando istituzioni pubbliche pagate dai cittadini.
                              La "destra" vorrebbe lasciare ai cittadini la massima libertà di utilizzare le loro risorse in base alle scelte personali.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X