annuncio

Comprimi

Regolamento

I PRINCIPI

Il forum di Sanihelp.it è un punto di incontro e confronto, un forum libero, privo di ogni censura preventiva. Questo forum è una comunità di aiuto e supporto reciproco in cui ognuno contribuisce cercando di essere d'aiuto e portando il proprio punto di vista riguardo i diversi temi trattati.

Nel forum ciascuno è libero di esprimere la sua opinione, mantenendo però un atteggiamento di educato rispetto nei confronti delle idee diverse. Il forum è uno spazio civile e gradevole: gli utenti non devono essere intolleranti e aggressivi, ma propositivi e disponibili, moderando il proprio linguaggio e consentendo così di ridurre al minimo l'attività di moderazione.

Lo staff di Sanihelp.it si riserva il diritto di eliminare l'iscrizione al forum, di cancellare discussioni e messaggi senza alcun preavviso.


GLI UTENTI
Gli utenti sono suddivisi in quattro categorie.

- Amministratore:
gestisce il forum in tutte le sue parti, appartiene allo staff di sanihelp.it
- Moderatore:
è un utente che ha il compito di agevolare la vita all'interno del forum, è un punto di riferimento e un valido aiuto per tutti gli utenti.
- Sani All:
gli utenti del forum.
- Utenti Bannati:
un utente bannato può accedere al forum ma non parteciparvi. Si è bannati se non si rispetta il regolamento, il ban può essere imposto per un periodo di tempo limitato o per sempre. Nei casi più gravi può essere bannato anche l'indirizzo IP.

Utenti e reputazione
Ogni 365 giorni di permanenza sul forum si guadagnano 10 punti.
Ogni 10.000 messaggi e 1.000 punti reputazione si guadagna un punto di potenza nell'assegnazione della reputazione ad altri utenti.
Un utente per poter assegnare reputazione deve avere almeno 15 punti e aver scritto 30 messaggi.
In 24 ore si possono assegnare solo 20 punti.
Prima di poter assegnare la reputazione allo stesso utente è necessario assegnarla a 15 utenti differenti.
Reputazione e i commenti non sono anonimi

NICKNAME e FIRMA
Dato l'alto numero di utenti iscritti al forum, tutti i nomi più comuni sono già presenti.
Consigliamo di scegliere un nome particolare che contenga dei numeri e che non contenga trattini, simboli o caratteri speciali.
Per tutelare la privacy personale suggeriamo inoltre di non utilizzare nome e cognome completi all'interno del nickname.

Il nickname e la firma non devono contenere testi offensivi o provocatori, non è inoltre possibile utilizzare come nickname un nome attribuibile a una professione medica se non si è un professionista collaboratore della redazione di Sanihelp.it (es: psicologo, dottore, urologo).
Se si desidera cambiare il nickname è possibile farlo inviando un messaggio privato all'amministrazione (Evoh).

La frase è modificabile autonomamente dal pannello di controllo personale.
Nel caso in cui venga inserito un contenuto non idoneo i moderatori provvederanno ad avvisare l'utente con un messaggio personale.
Se dopo la richiesta di modifica la frase resta invariata, i moderatori sono autorizzati a cancellarla.
Se si dovessero inserire nuovamente contenuti offensivi nella frase, verrà assegnato un ban di almeno 3 giorni.


LEGGI DELLO STATO E INTERNET

Per non incorrere in spiacevoli conseguenze, ricordiamo agli utenti che su questo forum vigono tutte le leggi dello Stato italiano.
Ogni utente è responsabile dei contenuti che pubblica e tutti, utenti, moderatori e amministratori, possono rivolgersi alla Polizia per far rispettare la legge o per tutelarsi.
Tafferugli verbali, consigli e provocazioni non sono considerati reati, i reati sono cose ben più gravi che la coscienza di ciascuno riesce facilmente a identificare.
Vi ricordiamo inoltre che, come cita la locuzione latina: Verba volant, scripta manent.


REGOLE GENERALI

1. Non è permesso pubblicare:
- indirizzi email
- numeri telefonici
- il contenuto di email private e messaggi privati (MP) anche se si è in possesso dell'autorizzazione del mittente
- pubblicare messaggi pubblicitari o link

2. I moderatori hanno il compito di animare e moderare le discussioni e di controllare che nessuno violi il regolamento del forum.
I moderatori potranno ammonire, avvertire, bannare gli utenti che non rispetteranno il regolamento ed editare, spostare, chiudere e cancellare una discussione o un post.

3. Chiunque abbia un comportamento in contrasto con il regolamento del forum potrà veder cancellati i propri interventi ed essere bannato da esso, fino all'esclusione permanente nei casi più gravi. L'esclusione permanente è da intendersi estesa anche a eventuali alias.

4. Gli argomenti dei post inseriti in una discussione devono essere inerenti al tema deciso dall'autore delle discussione. I moderatori possono cancellare o spostare in un altro forum gli interventi che saranno giudicati fuori tema (OT).

5. Un utente che si ritenga ingiustamente sanzionato ha facoltà di chiedere chiarimenti via messaggio privato o email. Nel caso questo non avvenga e vengano creati post e discussioni polemiche, saranno cancellate.

6. Il moderatore NON cancella o corregge discussioni o post su richiesta.

7. Saranno bannati gli utenti promotori di pedofilia e violenza e chiunque faccia apologia di reato. Varrà bannato inoltre chi diffonde dati e informazioni strettamente personali di un'altro utente senza il suo consenso.

8. Sono da escludere gli avatar che rientrino nelle limitazioni del regolamento e con esplicite immagini pornografiche o di anatomia intima.

9. L'autore del post è pienamente responsabile per i contenuti riportati: diffamazioni o violazioni di copyright.

10. Non è possibile per gli utenti effettuare pubblicità all’interno del forum. I post contenenti messaggi pubblicitari verranno cancellati e segnalati come Spam.

11. L'autore di ogni post ha la possibilità di editarlo entro 10 minuti dall'invio. Verificate attentamente i vostri messaggi; passato il termine non sono più modificabili, questo al fine di garantire una coerenza con lo sviluppo degli argomenti.

12. Prima di aprire una discussione in un forum è bene assicurarsi che l'argomento non sia trattato in altre discussioni attualmente attive. Nel caso siano aperte discussioni doppie i moderatori possono decidere di chiuderle e indirizzare gli utenti a quelle già esistenti.

13. Il forum non è una chat, quindi gli utenti non devono intraprendere lunghi botta e risposta con un altro utente, soprattutto se si tratta di questioni personali. Per le conversazioni private devono essere usati i mp o, nel caso di chiacchiere di gruppo, l’apposita sezione “4 chiacchiere”.


COME SCRIVERE SUL FORUM

Il titolo
Il titolo della discussione contiene il tema del messaggio. Deve essere sintetico ma non generico e soprattutto deve essere scritto in italiano corretto, senza abbreviazioni, lettere ripetute o maiuscole dove non necessarie.
Sono da evitare titoli come “Richiesta d’aiuto” o “Problema”.

esempio Titolo:
Cerco ortopedico - piede rotto (giusto)
AAAAAAAAAAAAIIIIIIII IIIUUUUUUUUUUUTTo! (sbagliato)

L'autore del primo post della discussione da l'indirizzo tematico della discussione.
Più il titolo sarà pertinente più la discussione sarà letta da tutti gli utenti del forum.
I moderatori potranno a loro discrezione modificare i titoli ritenuti non idonei.

Il contenuto delle discussioni
Aprire una nuova discussione significa voler condividere con gli altri utenti un problema di salute, chiedere un consiglio o confrontarsi su di un'idea o un'argomento.
Se un utente apre un thread solo per propagandare un'idea, sarà invitato al confronto. Se dopo un primo invito il post non sarà aperto anche alle opinioni degli altri utenti, i moderatori chiuderanno la discussione.

Il contenuto dei post

Gli utenti sono invitati a non scrivere in maiuscolo dove non necessario, poiché il maiuscolo indica che si sta urlando.
All'interno dei messaggi possono essere inserite le Emoticons. Il loro impiego nei topic è affidato al buon senso degli utenti, è consigliabile tuttavia non eccedere nel loro utilizzo.
Il linguaggio all'interno dei post deve essere cortese e rispettoso delle diverse opinioni degli altri utenti.
Nel caso in cui un post contenga linguaggio non adatto alla sezione in cui è contenuto o abbia un contenuto volutamente provocatorio, (atto a far degenerare la discussione o far arrabbiare un utente) i moderatori provvederanno a modificarlo e avvertire l'utente.
Nel caso in cui l'utente persista nel mantenere un linguaggio offensivo o aggressivo dopo il primo avvertimento, riceverà un ban di almeno 3 giorni. Se questo comportamento continuasse anche allo scadere del ban, i moderatori decideranno se bannare nuovamente l'utente in maniera definitiva.
Chi schernisce pubblicamente gli utenti che chiedono aiuto o mette in dubbio la realtà dell'utente e/o della situazione descritta riceverà un'infrazione e in caso avvenga nuovamente un ban fino a 2 giorni.

Citazioni e aforismi
Se si riportano stralci di libri o articoli, citazioni o aforismi all'interno delle discussioni è sempre bene riportare l'autore.
Non è possibile aprire discussioni contenenti esclusivamente citazioni e aforismi, salvo previa autorizzazione via messaggio privato della moderazione.

Sondaggi

Gli utenti dovrebbero evitare di realizzare discussioni di sondaggio: per realizzare un sondaggio chiedere al moderatore della sezione di aprire un thread apposito. Quando si crea un sondaggio è bene motivare chiaramente i quesiti, in modo che non possano essere scambiate per pure provocazioni o scherzi.

Funzione Quote
Quotare un messaggio significa citarlo riportandone una parte. Quotare implica ripetere cose che probabilmente gli altri utenti hanno già letto, va fatto solo quando strettamente necessario. Non è necessario quotare interamente il post precedente al proprio se si intende commentarne solo una frase: è bene mantenere la frase in questione e cancellare il resto.

Come aprire una nuova sezione (forum o sub forum)
Per aprire una nuova sezione o un nuovo forum si deve proporre l'argomento all'amministratore e impegnarsi per farlo crescere.
Per proporre una sezione o un forum è necessario che ci siano almeno due utenti interessati e disposti ad animare e moderare la sezione.
Vedi: Come diventare moderatore?


I MODERATORI e L'AUTO-MODERAZIONE

La base su cui si fonda questo forum è l'auto-moderazione, ogni utente è quindi tenuto a rispettare e fare rispettare il regolamento del forum.
I moderatori sono solo un aiuto in più in caso di bisogno.

Come ci comporta con le violazione ai principi di questo forum e del regolamento?
1. si abbandona la discussione evitando di intervenire.
2. si segnala l'abuso con l'apposito strumento (triangolo con punto esclamativo)
3. la segnalazione appare nella sezione dedicata (visibile pubblicamente)
4. i moderatori leggono la segnalazione, rispondono spiegando come intendono agire e si comportano di conseguenza
5. una volta che il moderatore ha risposto non è possibile ribattere se non tramite messaggio privato.

Nel caso vi sia un utente particolarmente molesto, è possibile non visualizzare i suoi post inserendolo tra i propri utenti indesiderati.

In caso si voglia chiarire una particolare situazione con un utente o un moderatore si comunica con l’interessato tramite messaggio privato, NON attraverso discussioni pubbliche.

In caso di infrazioni al regolamento da parte dei moderatori, è possibile sollevare il problema con il moderatore stesso via messaggio privato. In caso non si giunga a una conclusione civile e si ritenga necessario segnalare il problema, è possibile contattare l'amministratore. (Evoh)
NON è possibile discutere pubblicamente delle dinamiche di moderazione del forum. Le discussioni pubbliche verranno eliminate.

ATTENZIONE:
1 - Lo strumento segnalazioni serve a porre in evidenza gravi infrazioni al regolamento
2 - Un messaggio OT non è considerabile una grave infrazione
3 - Non è concesso utilizzare le segnalazioni per provocare altri utenti, innescare polemiche o flames e infastidire intenzionalmente la moderazione.
4 - Le risposte non sono sindacabili pubblicamente. Se non si è d'accordo è possibile comunicare via mp con il moderatore che ha risposto alla segnalazione. Segnalazioni di segnalazioni o di ammonimenti non riceveranno risposta e saranno cancellate.

Non è possibile segnalare i MP. In caso di gravi attacchi personali effettuati tramite messaggio privato gli utenti possono scrivere direttamente all'amministratore del forum.

Chiunque utilizzi impropriamente lo strumento di segnalazione (come da punto 3) riceverà un primo avvertimento e, nel caso in cui dovesse continuare, potrà ricevere un ban della durata massima di 3 giorni.

Come diventare moderatore?
Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

Il compito dei moderatori è:
- animare le discussioni
- facilitare lo scambio di opinioni tutelando la pluralità dei punti di vista
- accogliere i nuovi arrivati
- far rispettare il regolamento

I moderatori:
- rispettano il regolamento (che vale per i moderatori esattamente come per gli utenti)
- sono liberi di esprimersi nei forum seguendo le stesse linee guida degli utenti (post cordiali, non aggressivi, no flames, no attacchi personali, non mettono in dubbio identità o realtà di un utente, ecc)
- NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum (solo gli utenti possono segnalare)
- possono moderare solo le sezioni loro assegnate



PRINCIPI E LINEE GUIDA DEL MODERATORE

Il caposaldo del regolamento è l'auto-moderazione.
L'intervento dei moderatori deve essere quindi, in ordine di priorità:

- Animare: aprire discussioni, accogliere i nuovi, facilitare lo scambio di opinioni (consentendo a tutti di esprimersi) e aiutare gli utenti a districarsi fra le regole del forum e gli strumenti (fratello maggiore)
- Mantenere la rotta: il moderatore deve far si che le discussioni siano sempre on topic, è lecito chiuderle se si esce fuori tema.
- Moderare: (... e far moderare) i toni
- Mantenere la forma: è importante come si scrive, come si fa un titolo, come si imposta una domanda.

I moderatori di sezione lavorano in squadra e tutte le decisioni devono essere condivise, tutte le discussioni tecniche o inerenti la moderazioni devono avvenire via MP o nella sezione del forum privata e dedicata esclusivamente ai moderatori. Il moderatore non deve mai discuterne pubblicamente.

Il moderatore deve animare e pacificare, quindi non deve essere MAI causare volontariamente problemi e dissidi con gli altri moderatori.
Nel caso in cui un moderatore attacchi pubblicamente un altro moderatore per il suo operato, sarà sospeso per una settimana.
Nel caso in cui un moderatore violi il regolamento e/o agisca contro l'interesse del forum e della moderazione, gli altri moderatori possono segnalarlo nel forum moderatori.
Alla terza segnalazione l'amministrazione risponderà entro 5 giorni alla segnalazione e potrà agire con un richiamo formale, con un ban o con la rimozione dall'incarico.

I moderatori dato l'importante ruolo che ricoprono per la comunità del forum devono essere:
- tolleranti
- disponibili
- leali
- imparziali
- punto di riferimento per gli utenti
- da esempio

Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

I moderatori devono rispettare il regolamento e sono liberi di esprimersi nei forum, ma NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum e devono moderare solo le sezioni loro assegnate.
Solo gli utenti possono segnalare, se un moderatore riscontra violazioni nella sezione di sua competenza non segnala ma agisce.
In caso un moderatore noti situazioni particolari in una sezione di un altro moderatore, deve limitarsi a segnalarla tramite messaggio privato.

Se un moderatore dovesse mancare dal forum per più di un mese senza aver comunicato la sua assenza in precedenza, verrà rimosso dal suo incarico.

Regolamento segnalazioni e ban
La sezione dove saranno postate le segnalazioni sarà leggibile a tutti.
Solo i moderatori potranno scrivere in risposta alla segnalazioni
Alla segnalazione di un utente risponde il moderatore della sezione interessato scrivendo come intende agire e motivando proprie decisioni. (può anche decidere di non fare nulla, ma va scritto!)
Nel caso si decidesse di bannare l'utente, verrà scritto direttamente in risposta alla segnalazione e sarà visibile a tutti.
Non saranno poi concesse repliche in risposta al moderatore. Se ci saranno domande/dubbi/problemi andranno gestiti tramite i mp.

Nel caso che la decisione di bannare l’utente derivi non da una segnalazione ma da un ragionamento fatto con altri moderatori, il moderatore deve notificare il ban con un post nel forum moderatori.
Quando si banna un utente è OBBLIGATORIO segnalare la motivazione.



CANCELLAZIONE
Se si desidera cancellare la propria utenza dal forum, è sufficiente inviare un messaggio privato all'amministratore del forum (attualmente Evoh) E una a mail a [email protected] utilizzando la mail d'iscrizione al forum e indicando il proprio nick e la volontà di essere cancellati.
Visualizza altro
Visualizza di meno

30 domande sulla riforma moratti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 30 domande sulla riforma moratti

    La legge Moratti (legge n. 53-2003) è stata approvata dal Parlamento. Il primo decreto applicativo è stato approvato il 23 gennaio e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 2 marzo. Riguarda la scuola dell'infanzia, elementare (primaria) e media (secondaria di I grado).
    2) Che cosa prevedono il decreto e la circolare?

    La circolare parla chiaro: “Il decreto nel prossimo anno scolastico dovrà trovare attuazione, da parte di tutte le istituzioni scolastiche statali e paritarie, nella scuola dell'infanzia, in tutte le classi della scuola primaria (elementare) e nella prima classe della scuola secondaria di primo grado (medie)”. Non ci sono equivoci: per questo noi del “Manifesto dei 500” diciamo che l'unica soluzione è il ritiro del decreto e della circolare per aprire la strada all'abrogazione della legge. Noi ci battiamo per l'unità con tutti i sindacati, per lo sciopero generale unito, perché siano messi in campo tutti gli strumenti possibili per arrivare al ritiro.

    3) Che cosa succederà concretamente a settembre se il decreto e la circolare non saranno ritirati?
    In primo luogo da settembre non esisterebbero più i Programmi Nazionali, sostituiti dai Piani di Studio Personalizzati. Poi deve essere istituito il tutor, mentre cominciano a sparire Tempo Pieno e Moduli (elementari), Tempo Normale e Prolungato (medie) e vengono tagliate centinaia di ore di insegnamento di italiano, inglese, storia, geografia, scienze...

  • #2
    4) Che cosa sono questi Piani di Studio Personalizzati?

    I programmi nazionali sono aboliti dalla legge, dal decreto, dalla circolare. Lo Stato non si impegna più a fornire gli strumenti alle scuole e alle famiglie per far raggiungere a tutti gli stessi obiettivi. Al posto dei programmi nazionali, garanzia dell'uguaglianza dei diritti, vengono istituiti i programmi individuali: i più bravi raggiungeranno livelli alti, gli altri avranno obiettivi più bassi. Il “tutor” dovrebbe decidere quali obiettivi far raggiungere ad ogni bambino. Dovrebbe comunque fare i conti con le ore tagliate, le classi affollate, le differenze di età nella classe ( vedere oltre…..).
    La scuola è sempre esistita, fin dall'antichità, ma era riservata ai ricchi e a chi poteva permettersi una formazione, sia perché aveva tempo, sia perché aveva soldi…I programmi nazionali rappresentano proprio l'impegno dello Stato a fornire una cultura e una formazione tendenzialmente uguale a tutti. Senza di essi non si può dire che esista davvero una scuola pubblica.

    Commenta


    • #3
      5) Chi è l'insegnante “tutor”?

      L'insegnante “tutor” è il responsabile dei Piani di Studio Personalizzati e del Portfolio (vedere punto 29). In prima, seconda e terza elementare il “tutor” farebbe tra le 18 e le 21 ore su 27. Dalla terza queste ore diminuirebbero (12, 13, anche 8 in alcune simulazioni del ministero, vedere oltre). Il Ministro scrive: “Il tutor è il solo che completa l'orario cattedra rispetto ad un solo gruppo classe (…) Tutti gli altri docenti completano il proprio orario lavorando su più gruppi classe e gruppi di interclasse” (Ipotesi organizzative). E' chiaro: il “tutor è il solo insegnante. Gli altri sarebbero di “serie B” e dal nuovo contratto si comprende che il governo vorrebbe a poco a poco introdurre anche differenziazioni salariali.

      6) Ma se ognuno avrà il suo programma come si farà ad avere delle classi?

      Infatti le indicazioni del ministro distruggono la classe come riferimento affettivo, psicologico, relazionale stabile per il bambino. Ogni bambino potrà avere un suo orario personale e cambiare insegnanti e compagni in continuazione.

      7) Ma come sarà organizzata la scuola? Quali orari ci saranno?

      L'orario diminuisce a sole 27 ore alla settimana. Poi le scuole elementari dovranno istituire altre 3 ore e le Medie altre 6. Ma la frequenza di queste ore è “facoltativa e opzionale” per le famiglie. La stessa cosa vale per le ore di mensa e assistenza che potranno arrivare fino ad un totale di 40 ore settimanali.

      Commenta


      • #4
        8) Ore facoltative: non è un vantaggio per le famiglie?

        Facciamo due conti. Oggi la scuola elementare è organizzata nel Tempo Pieno (40 ore) e nei Moduli (30 ore con la Lingua straniera). Le Medie hanno 30 ore (Tempo Normale) o 36 (Prolungato). Passando a 27 ore ci sarebbe un taglio netto di ore e di materie. Nella scuola Media i prospetti orari prevedono il taglio di due ore di italiano alla settimana, di un'ora e mezza di inglese (!), di tutta la cattedra di Educazione Tecnica….. Nella scuola elementare, se si tolgono le ore di inglese, informatica, religione, si arriva a meno del Tempo Normale di una volta. E' evidente che ci sarà un danno culturale enorme. I ragazzi usciranno dalla scuola con deficit di apprendimento molto grandi nelle materie fondamentali. Questo è direttamente collegato ai Piani di Studio Personalizzati: di fronte al taglio delle ore i ragazzi più svantaggiati verranno incanalati verso programmi più bassi.

        Commenta


        • #5
          9) Ma il Tempo Pieno e i Moduli sono aboliti?

          Tutti gli articoli della legge attuale che istituiscono Tempo Pieno, Moduli, Tempo Prolungato e Normale sono stati abrogati dal decreto. Ciò significa che questi modelli di scuola, con due insegnanti titolari ogni classe a TP e 3 ogni Modulo e con 30 e 36 ore alle Medie sono aboliti. Esisterà ancora la possibilità di lasciare a scuola per 40 ore i bambini. Ma il cambiamento fondamentale è il seguente: solo per una parte limitata di tempo (circa 20 ore) i bambini avranno una classe e un insegnante stabile. Nelle restanti ore i bambini cambierebbero compagni e insegnanti in continuazione e potrebbero essere accorpati a grandi gruppi per fare attività non didattiche.

          Commenta


          • #6
            10) Concretamente cosa potrebbe succedere?
            Le 40 ore potrebbero essere coperte nel modo seguente: 18 al tutor, 3 con un insegnante di inglese, 2 per quello di religione, 1 di informatica, 3 per un altro insegnante per raggiungere le 27. Tutto il resto, fino a 40, a chi non è tutor, magari mescolando le classi… Il ministro arriva a scrivere: “Le scuole dovranno ricercare ulteriori modalità per incrementare le occasioni di differenziazioni dei percorsi: si pensi, ad esempio (…) , alla predisposizione di spazi attrezzati quali biblioteche o altro da dedicare allo studio individuale, alle lezioni frontali per grandi gruppi, alle videoconferenze su più scuole…”. Il significato è evidente: per molte ore non ci sarà più un insegnante responsabile di una classe. I bambini potranno essere abbandonati in “biblioteca” o in mensa, dove un insegnante potrà anche guardare “grandi gruppi”. Il discorso è ancora più grave per i Moduli, dove non è più necessario il terzo insegnante!

            Commenta


            • #7
              11) Si può fare un esempio?
              Prendiamolo direttamente da quello che scrive la Moratti nelle sue 64 pagine per gli orari della scuola elementare….
              64 pagine! Sembra fantascienza, ma è così: ci sono gli orari individuali dei bambini che cambiano in continuazione compagni e insegnanti., con nomi e cognomi inventati. .Vediamo un esempio “L'alunno Mario Rossi:
              - nel Gruppo classe, con il Coordinatore Tutor, svolge attività relative a tutte le discipline del Piano di studio, escluse RC e LS;
              - nelle ore del Laboratorio IRC, si ritrova con i compagni del Gruppo classe, ad eccezione di coloro che hanno scelto di non avvalersi dell'insegnamento della Religione Cattolica, che in questa fascia oraria sono impegnati in un altro tipo di laboratorio;
              - in base al livello di competenza manifestato in Inglese, frequenta un Laboratorio Interclasse LS con molti compagni di classe 2°;
              - nel Laboratorio Interclasse LARSA 8 , insieme ad alcuni compagni del Gruppo classe di appartenenza, incontra alcuni alunni di classe 2° e due di classe 3°, con i quali svolge attività motorie e sportive, per lui necessarie, secondo quanto individuato dal Coordinatore Tutor, in accordo con gli altri docenti dell'équipe pedagogica, per consolidare l'organizzazione spazio-temporale. Nella settimana successiva...”

              Commenta


              • #8
                Luned? Marted? mercoled? Gioved? Venerd? Sabato
                8,30 Р9,30 M L.Motorio Sportivo 3 n LARSA 7 l IRC 10 rc N M
                9,30 Р10, 30 M L.Motorio Sportivo 3 n LARSA 7 l IRC 10 rc N M
                10,30 Р11,30 L. LS 9 ls N M M L.Espressivo 2 l LARSA 8 l
                11,30 Р12, 30 L. LS 9 ls N M M L.Espressivo 2 l LARSA 8 l
                12,30 Р14 MENSA MENSA MENSA
                14 Р15 L.Espressivo 1 l N L.Informatica 3 o
                15 Р16 L.Espressivo 1 l N L.Informatica 3 o

                b) per lo stesso bambino Mario Rossi - Gruppo Classe 5?A nella settimana Y
                Luned? Marted? Mercoled? Gioved? Venerd? Sabato
                8,30 Р9,30 M L.Motorio Sportivo 3 n LARSA 7 l IRC 10 rc N M
                9,30 Р10, 30 M L.Motorio Sportivo 3 n LARSA 7 l IRC 10 rc N M
                10,30 Р11,30 L. LS 9 ls N M M L. Espressivo 2 l LARSA 8 l
                11,30 Р12, 30 L. LS 9 ls N M M L. Espressivo 2 l LARSA 8 l
                12,30 Р14 MENSA MENSA MENSA
                14 Р15 L.Espressivo 1 l N M
                15 Р16 L.Espressivo 1 l N M

                Mario Rossi incontra gli insegnanti:
                m:
                nella settimana X per 4 G C ( 8 h ),
                nella settimana Y per 5 G C ( 10 h ),
                quindi per una media di 9 h la settimana n:
                in ognuna delle due settimane per
                3 GC ( 6 h )
                1 L Motorio / Sportivo ( 2 h )
                L:

                in ognuna delle due settimane per
                2 L. Espressivo (4 h)
                2 LARSA ( 4h)

                l'insegnante rc
                l'insegnante ls
                in una delle due settimane,
                nel L. Informatica
                l'insegnante o

                Commenta


                • #9
                  12) Settimana “x”, settimana “y”, insegnante “m”, “n”, “LARSA”…. E gli altri bambini?

                  Secondo la Moratti ognuno dovrà avere il suo orario personale diverso e bambini, famiglie e insegnanti dovrebbero orientarsi in questa Babele. Questo non è che uno dei tanti schemi: immaginatevi 64 pagine così! E specialmente immaginatevi come potranno orientarsi famiglie e bambini……Ci potranno essere settimane con 27 ore, altre con 20, altre con 40, altre con 10, e anche settimane senza lezione: nelle ore non coperte da lezione le famiglie dovranno pagare.

                  13) Quali conseguenze ci saranno per i bambini?

                  E' evidente che mancherebbe ogni punto di riferimento stabile, sia per quello che riguarda i compagni, sia per quello che riguarda i maestri. I bambini sarebbero pacchi da spostare tra un laboratorio e un altro, tra un'attività e l'altra. Il danno psicologico dell'abolizione della classe e della responsabilità dei due/tre insegnanti titolari sarebbe enorme. La Moratti si rende responsabile fin d'ora dei danni che ricadranno sui ragazzi.

                  Commenta


                  • #10
                    14) Il “tutor”: un insegnante o un manipolatore che decide il futuro dei bambini?

                    Il “tutor”sarebbe incaricato di decidere quali orari, programmi, materie saranno adatte ad un bambino e quali no.I maestri e i docenti sono insegnanti e non “tutor”. Essi devono essere messi nelle condizioni di far raggiungere tendenzialmente a tutti gli obiettivi dei programmi e non decidere il futuro dei bambini sulla base dei tagli dello Stato, delle differenziazioni sociali o personali o di quello che gira nella testa del docente.. Il “tutor” è una figura aberrante che si incaricherebbe di sancire le differenze e instradare il bambino dove vuole lui. L'insegnante e la scuola pubblica devono fare l'esatto contrario: dare a tutti gli strumenti affinché ognuno decida liberamente del suo futuro, delle sue idee, della sua vita.

                    15) Ma le scuole devono davvero attuare la “riforma”?

                    Prima di tutto il decreto e la circolare impongono il “tutor”, i Piani di Studio Personalizzati, il Porfolio delle competenze….Quindi le scuole dovranno cominciare ad applicare la “riforma”. Poi va considerato un punto fondamentale: il decreto abolisce tutti gli articoli della legge che stabilivano gli organici, per il Tempo Pieno e i Moduli, per il Tempo Normale e Prolungato alle medie. Ciò significa che il governo non darà più due insegnanti ogni TP e 3 ogni Modulo, né la doppia cattedra alle medie….Darà solo gli insegnanti necessari a coprire le ore richieste.

                    Commenta


                    • #11
                      16) Ma le scuole non potranno con l'Autonomia decidere di conservare l'organizzazione attuale?

                      In una classe di 40 ore alle elementari non ci sarà più spazio per il secondo insegnante, poiché la somma delle ore del tutor, di quelle di inglese, religione e informatica lo obbligherà a svolgere il suo lavoro anche in altre classi o gruppi. Va considerato che le compresenze sono abolite….Già da settembre i sussidiari spariscono dalle classi terze e i Programmi Nazionali sono aboliti….Va detto chiaramente: l'idea si salvarsi in nome dell'Autonomia è un'illusione. Il Ministro impone invece tutte le cose proprio “in nome dell'Autonomia”. Fin d'ora una grande pressione si esercita sui dirigenti e sui collegi docenti e centinaia di scuole fanno partire la legge.

                      17) Chi ha interesse a dire che l'Autonomia può salvarci ?

                      A chi giova una simile lotta che porta i collegi docenti a litigare e a poco a poco all'attuazione della legge e alla frantumazione della scuola nazionale? Il decreto dice che in nome dell'Autonomia i collegi docenti devono scegliere i “criteri” per individuare i tutor e decidere quali attività facoltative fare. No: noi non vogliamo questa gestione “partecipata” della legge. Nessun sindacato può accettare questo. La logica del governo è chiara: divide et impera…..

                      Commenta


                      • #12
                        18) E' vero che alcune materie potranno essere date in appalto ai privati?

                        Il decreto dice: “Le istituzioni scolastiche stipulano, nei limiti delle risorse iscritte nei loro bilanci, contratti di prestazione d'opera con esperti”. Questo significa aprire la strada alla privatizzazione di intere attività e al condizionamento della didattica da parte di chi sceglierà gli “esperti”. Inoltre non ci sarebbe alcuna garanzia sulla qualità.

                        19) E' vero che si potranno fare materie all'esterno a pagamento?
                        Le indicazioni su come attuare la riforma dicono che alcuni alunni potranno essere esentati dal frequentare una parte delle lezioni perché faranno fede “le sollecitazioni maturate in contesti extrascolastici.” Dunque, chi potrà permettersi la British School andrà a scuola e verrà inserito direttamente in quinta o prima media. Chi invece non potrà permetterselo resterà in prima o seconda, per questa materia, anche con alunni più grandi meno capaci. Lo stesso per un corso di pianoforte, di basket o altro….Ecco perché vengono progettati i cosiddetti gruppi flessibili…..

                        Commenta


                        • #13
                          20) E' vero che si potranno fare materie anche in altre scuole?

                          Certo. Non solo “si potranno”, ma in certi casi “si dovranno”. Infatti le scuole sprovviste di insegnanti competenti per attivare un laboratorio potrebbero invitare le famiglie a seguire il corso in una scuola “vicina”. Ci sono altre due alternative, descritte nei piani del ministro: l'insegnante cambia scuola (anche dalle Medie alla elementari) per alcune ore; ovvero la famiglia si cerca un corso privato, come descritto in precedenza.

                          21) Ma non ci saranno più obiettivi da far raggiungere a tutti?

                          Restano obiettivi minimi. In storia si prevede di arrivare solo ai Romani alla fine della quinta. I “programmi” di geografia si limitano alle Regioni italiane. In Scienze lo studio del corpo umano sarebbe praticamente abolito alle elementari. In Matematica tutta la parte dei problemi (fondamentale per la formazione del pensiero astratto e per le capacità logiche) viene eliminata. Ci sono poi aspetti inquietanti: Darwin e l'evoluzionismo vengono tolti dalla scuola!

                          Commenta


                          • #14
                            scusa ma....chi ha voglia di leggersi tutto sto mattone? :P

                            Commenta


                            • #15
                              22) E l'inglese, tanto sbandierato?

                              Oggi la lingua straniera si insegna per 3 ore in terza, quarta e quinta, per un totale di 9 ore a cui vanno aggiunte però le ore sperimentali, molto diffuse. I programmi della “riforma” prevedono 1 ora in prima e 2 nelle altre classi, per un totale uguale ad oggi e inferiore se si contano le ore sperimentali. Alle Medie la situazione è paradossale: un ulteriore taglio di un'ora e mezza alla settimana su tre attuali! Ognuno può giudicare la demagogia dei titoli di giornale…..

                              23) Che cosa rappresenta l'anticipo delle iscrizioni a 5 anni 1/2 ?
                              Nelle classi (di 28 alunni) ci potranno essere bambini di 20 mesi di differenza (la legge prevede non solo l'anticipo, ma anche la possibilità di posticipo: su indicazione del “tutor” della scuola materna qualcuno potrebbe andare a scuola un anno in ritardo….). Questo significa un drastico peggioramento delle condizioni di lavoro e apprendimento dei bambini. Da subito si creerebbero i gruppi di livello flessibili e si obbligherebbero gli insegnanti a lasciare indietro i più deboli.

                              24) E alla scuola dell'infanzia?
                              Lasciamo immaginare il danno di inserire bambini di 2 anni e mezzo in classi di 28/30 con altri di 6 anni o 6 e mezzo. Le possibilità sono solo due: o i bambini piccoli, con pannolini ecc., verranno abbandonati a se stessi, oppure la scuola dell'infanzia rinuncerà a qualsiasi funzione formativa per fare solo “babysitteraggio”, con grave danno per i più grandi.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              gtag('config', 'UA-35946721-1');