annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Paura delle novità

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Paura delle novità

    Ragazzi mi spiegate perchè, ancora nel 2005, ci sono persone che hanno paura delle novità??????
    Vi spiego: lavoro nel campo dell'innovazione e della tecnologia e quindi "creo" dei sistemi, rivolti principalmente alla pubblica amministrazione, per abbattere, snellire e velocizzare i vari iter e le varie pratiche burocratiche.
    Spesso però mi ritrovo a combattere contro i mulini al vento, tipo don chisciotte, perchè le persone non accettano delle novità, anche se utilissime, all'interno del loro processo lavorativo.......
    Perchè?Perchè?Perchè ?

  • #2
    Caro Zack, purtroppo la gente è pigra mentalmente e non si rende conto che imparando una cosa nuova dopo farà mooooooooooooooooooo ooolta meno fatica!!!!
    Credimi ne so qualcosa! sgrunt
    “Non discutere mai con un idiota, ti fa scendere al suo livello e ti batte per
    esperienza.''

    Commenta


    • #3
      concordo anche io, ho appena affrontato dei mesi nei quali è stato aggiornato tutto il sistema operativo e il programma di gestione di magazzino....fortuna matamente io sono abbastanza allenato nel campo dell'informatica e non ho fatto particolare fatica, ma c'erano dei miei colleghi che si arenavano al primo ostacolo...
      Mark Therehaveyoubroken

      Concentrati, chiudi gli occhi e sii solo te stesso,
      apri la tua anima e dona un sorriso disinteressato....il tuo cuore ne giovera'

      Commenta


      • #4
        Le novità richiedono sforzo mentale, capacità di ragionamento, lungimiranza, disponibilità al rischio. Tutte qualità che nel mondo aziendale oggi, ancora di più nelle istituzioni statali, sono completamente assenti.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da zack
          Ragazzi mi spiegate perchè, ancora nel 2005, ci sono persone che hanno paura delle novità??????
          Vi spiego: lavoro nel campo dell'innovazione e della tecnologia e quindi "creo" dei sistemi, rivolti principalmente alla pubblica amministrazione, per abbattere, snellire e velocizzare i vari iter e le varie pratiche burocratiche.
          Spesso però mi ritrovo a combattere contro i mulini al vento, tipo don chisciotte, perchè le persone non accettano delle novità, anche se utilissime, all'interno del loro processo lavorativo.......
          Perchè?Perchè?Perchè ?
          Perchè le novità, tutte le novità, in ogni campo della vita, se non sapientemente governate e trasmesse creano angoscia e paura. E poi una novità tende a dare un ordine diverso nei "poteri"/funzioni e questo crea resistenze dove la novità tende a diminuire il proprio potere/funzione.
          Un uomo senza amore è un uomo che vive morendo.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da dado
            Perchè le novità, tutte le novità, in ogni campo della vita, se non sapientemente governate e trasmesse creano angoscia e paura. E poi una novità tende a dare un ordine diverso nei "poteri"/funzioni e questo crea resistenze dove la novità tende a diminuire il proprio potere/funzione.
            Dado......la penso anche io una cosa del genere

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da zack
              Dado......la penso anche io una cosa del genere
              io pero' penso, anche se condivido quasi totalmente, che le novità richiedono sempre un momento di "collaudo" che pero' non puo' essere trascurato.. e che in certe situazioni, soprattutto per l'entusiasmo non viene considerato..

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da stockton
                io pero' penso, anche se condivido quasi totalmente, che le novità richiedono sempre un momento di "collaudo" che pero' non puo' essere trascurato.. e che in certe situazioni, soprattutto per l'entusiasmo non viene considerato..
                Ma insomma, ragazzi, voi pensate che quando qualcuno ha inventato un attrezzo per tagliare il cibo (il coltello) eliminando il più faticoso ed impreciso utilizzo delle mani...tutti siano stati immediatamente felici e contenti?

                Pensate, un attimo, alla famiglia patriarcale, dove il dividere il cibo con le mani era un "rito" consuetudinario esercitato dall'anziano del gruppo familiare, o dal capo famiglia.....ebbene il coltello non potrebbe essere stato considerato negativamente come uno strumento che spezzava una consuetudine, un ruolo sociale, la coesione del mangiare qualcosa che veniva dalle mani dell'anziano, ecc. ecc..............poi certo, la innata razionalità degli uomini che dall'esperienza imparano a "risparmiare tempo e fatica" ha fatto si che il coltello venisse accettato come strumento per tagliare i cibi.......e purtroppo anche come strumento atto a risparmiare tempo e fatica per uccidere un altro uomo.
                Un uomo senza amore è un uomo che vive morendo.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da dado
                  Ma insomma, ragazzi, voi pensate che quando qualcuno ha inventato un attrezzo per tagliare il cibo (il coltello) eliminando il più faticoso ed impreciso utilizzo delle mani...tutti siano stati immediatamente felici e contenti?

                  Pensate, un attimo, alla famiglia patriarcale, dove il dividere il cibo con le mani era un "rito" consuetudinario esercitato dall'anziano del gruppo familiare, o dal capo famiglia.....ebbene il coltello non potrebbe essere stato considerato negativamente come uno strumento che spezzava una consuetudine, un ruolo sociale, la coesione del mangiare qualcosa che veniva dalle mani dell'anziano, ecc. ecc..............poi certo, la innata razionalità degli uomini che dall'esperienza imparano a "risparmiare tempo e fatica" ha fatto si che il coltello venisse accettato come strumento per tagliare i cibi.......e purtroppo anche come strumento atto a risparmiare tempo e fatica per uccidere un altro uomo.
                  secondo me il coltello è stato utilizzato molto prima come arma :-)) .. poi mooolto dopo si è pensato all'utilizzo "alternativo"..
                  un esempio piu' calzante secondo me puo' essere la ruota..
                  pero' le novità di oggi non sono cosi intuitive

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da stockton
                    secondo me il coltello è stato utilizzato molto prima come arma :-)) .. poi mooolto dopo si è pensato all'utilizzo "alternativo"..
                    un esempio piu' calzante secondo me puo' essere la ruota..
                    pero' le novità di oggi non sono cosi intuitive
                    Non volevo dare un ordine di temporalità tra i due usi, claudio............. ma spiegare (tentare di spiegare) la complessità e la contraddittorietà di ogni progresso umano
                    Un uomo senza amore è un uomo che vive morendo.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da dado
                      Non volevo dare un ordine di temporalità tra i due usi, claudio............. ma spiegare (tentare di spiegare) la complessità e la contraddittorietà di ogni progresso umano
                      ops.. sono un po rinco..

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da zack
                        Ragazzi mi spiegate perchè, ancora nel 2005, ci sono persone che hanno paura delle novità??????
                        Vi spiego: lavoro nel campo dell'innovazione e della tecnologia e quindi "creo" dei sistemi, rivolti principalmente alla pubblica amministrazione, per abbattere, snellire e velocizzare i vari iter e le varie pratiche burocratiche.
                        Spesso però mi ritrovo a combattere contro i mulini al vento, tipo don chisciotte, perchè le persone non accettano delle novità, anche se utilissime, all'interno del loro processo lavorativo.......
                        Perchè?Perchè?Perchè ?
                        Penso perchè si associa nuovo ad ignoto e quindi paura dell'ignoto. Come quando Colombo partì per le Americhe: tutti avevano paura del "nuovo".
                        ... life is beautiful !
                        Nikinightfly :p

                        Commenta

                        Sto operando...
                        X