annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La lotta dei vaccini

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La lotta dei vaccini

    Spopola in questi giorni la discussione tra il far vaccinare i propri figli per la loro e altrui salute e il non farli vaccinare per non incappare in malattie secondarie quali l'autismo (anche se non vi è descritta una correlazione).
    I medici spingono verso la vaccinazione e i genitori dei bimbi malati cercano di trasmettere l'opposto.
    Eppure di bimbi che muoiono di malattie come la pertosse per non essere stati vaccinati ci sono ancora oggi (l'ultima la scorsa settimana).
    Io mi sono fatta un'idea in merito.. voi che ne dite?
    Se al principio non mi trovi insisti,
    se non sono in un posto, cerca in un altro,
    io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

  • #2
    Re: La lotta dei vaccini

    Originariamente inviato da sonic Visualizza il messaggio
    Io mi sono fatta un'idea in merito.. voi che ne dite?
    tu che sei del settore in effetti puoi avere idee più chiare... a me
    ritengo che mi manchino informazioni significative.

    La mia idea è che il princpio della "vaccinazione" sia l'arma igliore per combattere le malattie perchè stimola le difese dell'organismo.

    ho l'impressione però che quelli che vengono chiamati vaccini per influenza, non lavorino allo stesso modo in cui per dire lavorava
    il vaccino del vaiolo.
    Sembra che questi vaccini magari bloccano un ceppo di virus ...ma ... aprano la strada ad altre infezioni.

    Però ripeto sono solo sensazioni non ho informazioni sufficenti per affermare alcunchè
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

    Commenta


    • #3
      Re: La lotta dei vaccini

      Io, da padre, trovo irresponsabile non vaccinare i propri figli per alcune semplici considerazioni:
      - i vaccini avevano, di fatto, eliminato alcune malattie dalla faccia della terra;
      - con la moda di non far vaccinare i bimbi (perché di moda si tratta visto che correlazioni scientifiche tra i vaccini e le malattie secondarie NON ESISTONO), quelle stesse malattie ora stanno uccidendo dei poveri bimbi incolpevoli;
      - vaccinare vuol dire proteggere.
      Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

      Commenta


      • #4
        Re: La lotta dei vaccini

        Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
        - vaccinare vuol dire proteggere.
        certo ... il "vaccino" nel suo significato "puro" è un intervento di prevenzione ... nulla può essere più saggio di questo.

        a quanto so, la vaccinazione consisteva nell'inoculazione di una certa quantità di patogeni o parti di essi trattati in modo che non potessero
        infettare ma tali da permettere alle difesi immunitarie di imparare a riconoscerli e quindi essere preparato alla difesa.
        esisteva comunque un minimo rischio che proprio nel vaccinare si andasse ad innescare la malattia... rischio molto basso però.

        Negli anni scorsi però è stato osservato coi cosiddetti vaccini moderni che le persone vaccinate si ammalavano ugualmente...
        le giustificazioni erano del tipo... "c'è stata una mutazione del ceppo" ... "è una influenza diversa" ecc

        i dubbi quindi sono diventati forti e la domanda è....
        si tratta di cura della salute ... o solo business farmaceutico?

        Io conosco diversi casi in cui persone vaccinate ...si sono ammalate,
        mentre persone non vaccinate che conducono una vita sana non si sono ammalate.
        La vita è quello che capita.
        Lascia che capiti!

        Commenta


        • #5
          Re: La lotta dei vaccini

          Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
          certo ... il "vaccino" nel suo significato "puro" è un intervento di prevenzione ... nulla può essere più saggio di questo.

          a quanto so, la vaccinazione consisteva nell'inoculazione di una certa quantità di patogeni o parti di essi trattati in modo che non potessero
          infettare ma tali da permettere alle difesi immunitarie di imparare a riconoscerli e quindi essere preparato alla difesa.
          esisteva comunque un minimo rischio che proprio nel vaccinare si andasse ad innescare la malattia... rischio molto basso però.

          Negli anni scorsi però è stato osservato coi cosiddetti vaccini moderni che le persone vaccinate si ammalavano ugualmente...
          le giustificazioni erano del tipo... "c'è stata una mutazione del ceppo" ... "è una influenza diversa" ecc

          i dubbi quindi sono diventati forti e la domanda è....
          si tratta di cura della salute ... o solo business farmaceutico?

          Io conosco diversi casi in cui persone vaccinate ...si sono ammalate,
          mentre persone non vaccinate che conducono una vita sana non si sono ammalate.
          Credo che quello di cui parli sia il vaccino anti influenzale e secondo me lascia molto il tempo che trova.
          Trovo invece da irresponsabili evitare i vaccini per il vaiolo, pertosse, morbillo, polio. Sono malattie che possono portare gravi conseguenze e perfino la morte.
          Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

          Commenta


          • #6
            Re: La lotta dei vaccini

            Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
            certo ... il "vaccino" nel suo significato "puro" è un intervento di prevenzione ... nulla può essere più saggio di questo.

            a quanto so, la vaccinazione consisteva nell'inoculazione di una certa quantità di patogeni o parti di essi trattati in modo che non potessero
            infettare ma tali da permettere alle difesi immunitarie di imparare a riconoscerli e quindi essere preparato alla difesa.
            esisteva comunque un minimo rischio che proprio nel vaccinare si andasse ad innescare la malattia... rischio molto basso però.

            Negli anni scorsi però è stato osservato coi cosiddetti vaccini moderni che le persone vaccinate si ammalavano ugualmente...
            le giustificazioni erano del tipo... "c'è stata una mutazione del ceppo" ... "è una influenza diversa" ecc

            i dubbi quindi sono diventati forti e la domanda è....
            si tratta di cura della salute ... o solo business farmaceutico?

            Io conosco diversi casi in cui persone vaccinate ...si sono ammalate,
            mentre persone non vaccinate che conducono una vita sana non si sono ammalate.
            Si parla di vaccinazioni dei bimbi per le malattie esantematiche, meningite ecc ecc. Stanno ritornando in giro malattie che , da tempo, erano scomparse per colpa di irresponsabili.
            Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

            Commenta


            • #7
              Re: La lotta dei vaccini

              Originariamente inviato da bip69 Visualizza il messaggio
              Credo che quello di cui parli sia il vaccino anti influenzale e secondo me lascia molto il tempo che trova.
              Trovo invece da irresponsabili evitare i vaccini per il vaiolo, pertosse, morbillo, polio. Sono malattie che possono portare gravi conseguenze e perfino la morte.
              si in effetti ho mescolato un po' le cose ... m non a caso.

              Il vaccino del vaiolo non si fa più da quasi 50 anni ... ma a ragione poichè il virus del vaiolo nel mondo non c'è più,
              lo si può trovare solo in qualche laboratorio ...e magari proprio nel vaccino ...quindi ha senso averlo eliminato.

              Altre malattie sono solo diventate più rare ... però il dubbio resta .... come per quanto riguarda il vaccino antinfluenzale
              cosa c'è veramente dietro? .... sanità o business farmaceutico?
              La vita è quello che capita.
              Lascia che capiti!

              Commenta


              • #8
                Re: La lotta dei vaccini

                Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
                .. Stanno ritornando in giro malattie che , da tempo, erano scomparse per colpa di irresponsabili.
                anche su questo trovo che ci sa motivo per fare qualche riflessione:
                quando ero un ragazzino si vaccinava per il vaiolo...ma non per altre malattie ... e il morbillo (per dirne una) ce lo si passava tra compagni e si prendeva tutti.
                I casi in cui una malattia sfociava in gravi complicazioni o addirittura era mortale erano però molto rari e se capitava faceva notizia.

                Oggi sembra che a fronte di una minore diffusione delle malattie i casi gravi siano in percentuale enormemente più numerosi,
                sarà solo un effetto di amplificazione mediatica?
                o si è costruita una popolazione più debole e indifesa a fronte di quello che ieri sarebbe stato un malanno affrontabile?
                La vita è quello che capita.
                Lascia che capiti!

                Commenta


                • #9
                  Re: La lotta dei vaccini

                  Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                  si in effetti ho mescolato un po' le cose ... m non a caso.

                  Il vaccino del vaiolo non si fa più da quasi 50 anni ... ma a ragione poichè il virus del vaiolo nel mondo non c'è più,
                  lo si può trovare solo in qualche laboratorio ...e magari proprio nel vaccino ...quindi ha senso averlo eliminato.

                  Altre malattie sono solo diventate più rare ... però il dubbio resta .... come per quanto riguarda il vaccino antinfluenzale
                  cosa c'è veramente dietro? .... sanità o business farmaceutico?
                  Mia madre ha fatto il vaccino l'anno scorso ed ha comunque preso l'influenza. I media hanno passato la notizia che il ceppo virale era mutato e quindi il vaccino non ha avuto effetto. Soldi spesi dalla sanità, che le case farmaceutiche si sono bellamente intascati. Business e null'altro.
                  Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

                  Commenta


                  • #10
                    Re: La lotta dei vaccini

                    Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                    anche su questo trovo che ci sa motivo per fare qualche riflessione:
                    quando ero un ragazzino si vaccinava per il vaiolo...ma non per altre malattie ... e il morbillo (per dirne una) ce lo si passava tra compagni e si prendeva tutti.
                    I casi in cui una malattia sfociava in gravi complicazioni o addirittura era mortale erano però molto rari e se capitava faceva notizia.

                    Oggi sembra che a fronte di una minore diffusione delle malattie i casi gravi siano in percentuale enormemente più numerosi,
                    sarà solo un effetto di amplificazione mediatica?
                    o si è costruita una popolazione più debole e indifesa a fronte di quello che ieri sarebbe stato un malanno affrontabile?
                    Dingo non c'è un complotto dietro ogni cosa. E' un dato di fatto che i bambini di pochi mesi o anche di pochi anni che prendono le malattie esantematiche ora rischiano di più perché i ceppi non sono gli stessi e loro non sono protetti ma questo accade perché in molti irresponsabili non fanno in modo che il virus scompaia vaccinando i loro figli. In Germania, e non parliamo di terzo mondo, sono morti molti bambini per morbillo tanto è vero che l'OMS ha richiamato la Germania ad una più pressante campagna di sensibilizzazione per le vaccinazioni. In Australia, il Ministro della Sanità ha fatto emanare una legge dello stato che ti obbliga al pagamento di tutte le prestazioni ospedaliere se no fai vaccinare i bambini. La problematica è grave.
                    Per quanto attiene al vaccino antifluenzale scusate ma credo sia una polemica sterile. Magari Sonic potrà essere più precisa di me ma i vaccini fanno studiando i ceppi virali recenti e si costruisce un vaccino in base a quelli, se il virus muta o non è proprio lo stesso questo non vuol dire che il vaccino non funzioni, ma solo che è stato costruito per altre finalità. Ci sono categorie che necessitano del vaccino perché a rischio di complicanze a seguito dell'influenza e questo è un dato di fatto.
                    Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

                    Commenta


                    • #11
                      Re: La lotta dei vaccini

                      Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                      anche su questo trovo che ci sa motivo per fare qualche riflessione:
                      quando ero un ragazzino si vaccinava per il vaiolo...ma non per altre malattie ... e il morbillo (per dirne una) ce lo si passava tra compagni e si prendeva tutti.
                      I casi in cui una malattia sfociava in gravi complicazioni o addirittura era mortale erano però molto rari e se capitava faceva notizia.

                      Oggi sembra che a fronte di una minore diffusione delle malattie i casi gravi siano in percentuale enormemente più numerosi,
                      sarà solo un effetto di amplificazione mediatica?
                      o si è costruita una popolazione più debole e indifesa a fronte di quello che ieri sarebbe stato un malanno affrontabile?
                      Sicuramente le nuove generazioni sono più cagionevoli rispetto a quando ero bambina io. Sono aumentati in maniera esponenziale casi di allergie alimentari, allergie agli acari, gatti, cani e chi più ne ha più ne metta. Sarà che noi da bambini stavamo a contatto con tutto, mangiavamo di tutto e stavamo fuori con qualunque tempo. Oggi i bambini vengono tenuti in campane di vetro e stranamente sono sempre ammalati. C'è da dire che tutte le selezioni sul cibo fatte per avere una qualità migliore (manipolazioni genetiche?) ha portato l'aumento di molte problematiche.
                      Il troppo benessere sta portando ad un indebolimento del sistema immunitario dell'uomo.
                      Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

                      Commenta


                      • #12
                        Re: La lotta dei vaccini

                        Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
                        Dingo non c'è un complotto dietro ogni cosa. E' un dato di fatto che i bambini di pochi mesi o anche di pochi anni che prendono le malattie esantematiche ora rischiano di più perché i ceppi non sono gli stessi e loro non sono protetti ma questo accade perché in molti irresponsabili non fanno in modo che il virus scompaia vaccinando i loro figli. In Germania, e non parliamo di terzo mondo, sono morti molti bambini per morbillo tanto è vero che l'OMS ha richiamato la Germania ad una più pressante campagna di sensibilizzazione per le vaccinazioni. In Australia, il Ministro della Sanità ha fatto emanare una legge dello stato che ti obbliga al pagamento di tutte le prestazioni ospedaliere se no fai vaccinare i bambini. La problematica è grave.
                        Per quanto attiene al vaccino antifluenzale scusate ma credo sia una polemica sterile. Magari Sonic potrà essere più precisa di me ma i vaccini fanno studiando i ceppi virali recenti e si costruisce un vaccino in base a quelli, se il virus muta o non è proprio lo stesso questo non vuol dire che il vaccino non funzioni, ma solo che è stato costruito per altre finalità. Ci sono categorie che necessitano del vaccino perché a rischio di complicanze a seguito dell'influenza e questo è un dato di fatto.
                        certo ma se faccio parte di una categoria a rischio e mi vaccino ed il vaccino non funziona?
                        Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

                        Commenta


                        • #13
                          Re: La lotta dei vaccini

                          Originariamente inviato da bip69 Visualizza il messaggio
                          certo ma se faccio parte di una categoria a rischio e mi vaccino ed il vaccino non funziona?
                          premesso che non è obbligatorio, al massimo non ha funzionato fino in fondo, male non ti fa
                          Onore è la mia vita, lealtà è la mia strada

                          Commenta


                          • #14
                            Re: La lotta dei vaccini

                            Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
                            , male non ti fa
                            non tutto è complotto ... ma non bisogna nemmeno credere ciecamente a tutto.

                            togli per un attimo la divisa da militare

                            Che non faccia male .. è tutto da dimostrare.
                            Ma non significa necessariamente che il male sia fatto intenzionalmente, è solo che se la priorità viene data al business
                            le eventuali conseguenze impreviste sono tali solo perchè il benessere non è l'obiettivo.
                            La vita è quello che capita.
                            Lascia che capiti!

                            Commenta


                            • #15
                              Re: La lotta dei vaccini

                              Originariamente inviato da Preatoriano Visualizza il messaggio
                              Io, da padre, trovo irresponsabile non vaccinare i propri figli per alcune semplici considerazioni:
                              - i vaccini avevano, di fatto, eliminato alcune malattie dalla faccia della terra;
                              - con la moda di non far vaccinare i bimbi (perché di moda si tratta visto che correlazioni scientifiche tra i vaccini e le malattie secondarie NON ESISTONO), quelle stesse malattie ora stanno uccidendo dei poveri bimbi incolpevoli;
                              - vaccinare vuol dire proteggere.
                              mi trovo d'accordo con te .
                              ** relax, take it easy**

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X