annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

    Originariamente inviato da iron76 Visualizza il messaggio
    Nudols non fraintendermi e che mi piace parlare con te,non ho ne l'esperienza ne la presunzione di sostenere una tesi come verità inconfutabile su tale argomento,tuttavia da ciò che ho visto la rete è divisa(e come potrebbe essere altrimenti)però per fare l'avvocato del diavolo ti linko questa cosa che ho trovato interessante,se hai tempo leggila e dammi le tue conclusioni.

    http://delusionimarzialimis te.blogspot.it/2013/04/liberarsi-di-bruce-lee.html
    Riprendo io qui la discussione andata OT in altro 3D. Si era parlato di arti marziali. L'amico Iron ha tirato fuori un bel tema di discussione: le arti marziali sono solo balletti funzionali ad esibire abilità atletiche o doti cinematografiche? Funzionano per la difesa o come dicono quelli delle MMA sono antiche e inutilizzabili? e Bruce Lee, attore o guerriero?

    Per quel che mi riguarda, l'arte marziale è un'arte. Come tale va inquadrata. L'arte del combattimento, che però porta molti vantaggi psicologici e fisici. Una specie di viaggio con se stessi, dove scoprire i limiti propri e imparare a superarli con fatica e esercitazione. Ci sono parecchi "guerrieri da ring" che denigrano i kata e le forme delle arti tradizionali, ma quello che dice anche il mio maestro: se esistono da 3000 anni e sono perfezionate nel tempo, chi siamo noi per dire oggi che sono inutili? Cos'è un kata? un combattimento immaginario contro 1 o più persone. Metodo per esercitare tecniche, eliminare movimenti inutili, usare le tecniche in maniera precisa e ottenere il maggior risultato col minor numero di movimenti per sprecare minor energia possibile.
    Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

  • #2
    Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

    Io non credo che un combattente in MMA possa essere in assoluto vincitore di scontri da strada, per via delle protezioni, che abituano a colpire incuranti del fatto che senza ci si possa fratturare le mani, e per via delle regole, che ci sono sul ring ma in strada no. Certo per strada farebbero fuori un gran numero di persone i pagliacci delle MMA ma non è matematico. Un Karateka o un marzialista di kung fu invece ha più probabilità, perché sa usare le mani senza fratturarsele e nel caso...eliminare l'avversario anche con una sola tecnica

    E Bruce Lee? Quello che ha scritto il blog che hai postato Iron, mi sembra un cretino. Critica tutto e tutti. Criticare è facile, fare le cose no!
    Ripeto che non sono esperto su Lee, ma mi sto avvicinando ad alcune tecniche di JKD e devo dire che sono stupefatto. Le tecniche di Lee sono precisissime, veloci oltremodo e potenti. Come si possa dire che non potrebbe reggere un combattimento non lo so!
    Io sono convinto che mi avrebbe rotto le ossa in 30 secondi. Sto studiando da solo il famoso calcio laterale di Bruce lee. Un calcio la cui potenza nel karate è un miraggio. Concentra sul punto di impatto tutto il peso e tutta l'accelerazione del movimento del corpo!
    Il One Inch Punch, non capisco nemmeno come lo faccia. E' sotto gli occhi di tutti che quel ragazzo era abile.
    Quando si guarda quella famosa scena al Colosseo contro Chuck Norris, dove lui vuol far intendere che fino a che usa il Wing Chun tradizionale le prende ma quando inizia ad usare il Jeet Kun Do l'avversario manco riesce a sfioralo, quello che mi colpisce di lee è il riscaldamento, gli esercizi che fa! Uno che sa fare quelle cose, ha la fluidità per fare tutto...per me era un guerriero vero. Invincibile no, ma sicuramente non lo batti facilmente uno così. Uno che riesce a schivare tre tecniche o quattro già ti ha fatto sfiancare... e psicologicamente ti poni in una posizione di dubbio sulle tue capacità di batterlo, e perdi!
    Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

    Commenta


    • #3
      Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

      Poco tempo fa ho visto per la prima volta il film L'impero proibito. Mi é piaciuto molto sopratutto perché sono un'appassionata di Jackie Chan e Jet Lee. Anche i grandi dietro la macchina da presa hanno reso possibile apprezzare la loro arte di combattimento. Uno padrone dell'eleganza e della fluidità del movimento l'altro impegnato sul movimento acrobatico. Questa esplosione ha reso avvincente il combattimento e mi ha tenuta inchiodata allo schermo fino alla fine. Questo per dire che ci sono tecniche e stili diversi ma se non si segue la proprio indole, la propria tendenza, tutto si traduce in pura esecuzione e molto poco in completa espressione della propria psico-corporeità.
      "Hirogaru yami no naka kawashiatte kakumei no chigiri" (cit. by Death Note)

      Commenta


      • #4
        Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

        Originariamente inviato da DollyFlyParker Visualizza il messaggio
        Poco tempo fa ho visto per la prima volta il film L'impero proibito. Mi é piaciuto molto sopratutto perché sono un'appassionata di Jackie Chan e Jet Lee. Anche i grandi dietro la macchina da presa hanno reso possibile apprezzare la loro arte di combattimento. Uno padrone dell'eleganza e della fluidità del movimento l'altro impegnato sul movimento acrobatico. Questa esplosione ha reso avvincente il combattimento e mi ha tenuta inchiodata allo schermo fino alla fine. Questo per dire che ci sono tecniche e stili diversi ma se non si segue la proprio indole, la propria tendenza, tutto si traduce in pura esecuzione e molto poco in completa espressione della propria psico-corporeità.
        E tu cosa pratichi? Hai detto che fai parte del club di arti marziali, quale?
        Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

        Commenta


        • #5
          Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

          Taijiquan stile Chen.
          Mi sono avvicinata da poco, sono una neofita. Seguo questa strada non ai fini di combattimento.
          "Hirogaru yami no naka kawashiatte kakumei no chigiri" (cit. by Death Note)

          Commenta


          • #6
            Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

            Prima di tutto la scena con chuck è favolosa se trovo il tempo stasera mi riguardo L'urlo di Chen terrorizza l'occidente(che mi hai invogliato),comunque come parere personale anche secondo me era un vero combattente non sono mai riuscito a capire come facesse ad allenarsi tutte quelle ore di seguito tutti i giorni,non fisicamente,quando ero più giovane per un periodo ho fatto una vita impossibile da questo punto di vista,facchinaggio pesante per 6 ore di mattina poi nel primo pomeriggio allenamento con pesi e sacco anche per più di tre ore al giorno e poi 1 ora e mezza di partita di calcetto prima di cena,considerando che la notte poi la passavo con quella che era la mia ragazza allora fisicamente reggevo bene,il fatto è che dopo tre ore di allenamento mentalmente ero davvero scarico(c'è da dire che l'allenamento in solitaria è più pesante sotto questo punto di vista)tuttavia la tenacia,la costanza ed anche la tenuta mentale di lee nell'allenarsi,io(co me la maggioranza delle persone)me la sogno,mettici pure l'agilità(che forse come qualità è davvero superiore negli orientali).bè pur non avendo mai ricevuto di persona un suo colpo direi che la qualità è davvero visibile.Adesso vado ad allenarmi al sacco che mi avete invogliato.

            Commenta


            • #7
              Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

              Sull One Inch Punch la dichiarazione del maestro che l'ha subita nella dimostrazione è stata la seguente "gli ho detto di non rifarlo più ho avuto dolori fortissimi in quel punto per diversi giorni",forse non sarà stato il combattente più forte in assoluto quel che è certo è che se anche fosse stato solo spettacolo ciò che ha fatto lui ha davvero del sovrannaturale,come del resto mi sembra quello che fa tony jaa che per chi non lo sapesse gira senza controfigura.

              Commenta


              • #8
                Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

                Originariamente inviato da iron76 Visualizza il messaggio
                Sull One Inch Punch la dichiarazione del maestro che l'ha subita nella dimostrazione è stata la seguente "gli ho detto di non rifarlo più ho avuto dolori fortissimi in quel punto per diversi giorni",forse non sarà stato il combattente più forte in assoluto quel che è certo è che se anche fosse stato solo spettacolo ciò che ha fatto lui ha davvero del sovrannaturale,come del resto mi sembra quello che fa tony jaa che per chi non lo sapesse gira senza controfigura.
                One Inch Punch = pugno a distanza di un pollice (2,54 cm)
                figurati un pugno a distanza giusta!
                Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

                Commenta


                • #9
                  Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

                  Originariamente inviato da iron76 Visualizza il messaggio
                  il fatto è che dopo tre ore di allenamento mentalmente ero davvero scarico(c'è da dire che l'allenamento in solitaria è più pesante sotto questo punto di vista)tuttavia la tenacia,la costanza ed anche la tenuta mentale di lee nell'allenarsi,io(co me la maggioranza delle persone)me la sogno,mettici pure l'agilità(che forse come qualità è davvero superiore negli orientali)
                  E' proprio questa l'arte marziale. Avessi il tempo allenerei una tecnica una mezza giornata intera. L'arte marziale è questo, passare tempo a perfezionare un movimento che è minimo, ma basta un centimetro per fare diventare una tecnica devastante, una tecnica mediocre! Ecco, bisogna ripetere la tecnica al rallenty finché è perfetta al millimetro e poi pian piano aggiungere un po di velocità, finchè si arriva al massimo, e lì sbagli. Poi torni indietro, e rifai tutto. E riparti, finché diventa perfetta o quasi. Poi si fa sotto stress, e li bagli subito. Ma ripeti tutto sotto stress per perfezionare. E così all'infinito.
                  Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

                    Originariamente inviato da Nudols Visualizza il messaggio
                    E' proprio questa l'arte marziale. Avessi il tempo allenerei una tecnica una mezza giornata intera. L'arte marziale è questo, passare tempo a perfezionare un movimento che è minimo, ma basta un centimetro per fare diventare una tecnica devastante, una tecnica mediocre! Ecco, bisogna ripetere la tecnica al rallenty finché è perfetta al millimetro e poi pian piano aggiungere un po di velocità, finchè si arriva al massimo, e lì sbagli. Poi torni indietro, e rifai tutto. E riparti, finché diventa perfetta o quasi. Poi si fa sotto stress, e li bagli subito. Ma ripeti tutto sotto stress per perfezionare. E così all'infinito.
                    In effetti la precisione è fondamentale,colpire a casaccio è alla portata di chiunque,ad esempio una volta un mio collega di lavoro pugile di discreto livello dilettantistico(lui combatteva pure e a fare la corda era meglio di stallone)per giocare mi dette un pugno maleassestato al fianco ovviamente senza guantoni e fasce il risultato fu che io non mi feci nulla lui una microfrattura al polso,inoltre come tu ovviamente sai non è la particolare potenza del colpo a determinare un KO ma il fatto che quando arrivi l'avversario non sia pronto a riceverlo inutile dire quindi quanto conti la velocità d'esecuzione e l'imprevedibilità dell'attacco unita alla scelta di tempo.

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

                      Originariamente inviato da Nudols Visualizza il messaggio
                      One Inch Punch = pugno a distanza di un pollice (2,54 cm)
                      figurati un pugno a distanza giusta!
                      E soprattutto tirato in una zona "sensibile" non oso pensare alle conseguenze.

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Artisti marziali oppure ....ballerini di break dance?

                        Il mio colpo preferito è di pugno, si chiama Uraken.
                        Non è un pugno di massima potenza come un gyaku tsuki, ma è una frustata. Inaspettato e se prendi alcuni punti precisi minimo è un KO....
                        Quando un uomo varca la porta di una casa, si può trovare di fronte a un milione di nemici.

                        Commenta

                        Sto operando...
                        X