annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

    Dopo quello che ho letto la voglia di mettere il sunto delle proposte è andata scemando, ma visto che ci ho perso tempo le posto per chi davvero voleva qualcosa di buono.

    Queste sono le proposte fuoriuscite dal precedente 3D
    “la sfida costruttiva.”
    I troppi OT non permettono di essere snelli nella specifica dei punti quindi non apporterò i link ma le descrizioni fatte da tutti con un bel copia/incolla.Si ritrovano a volte post con la stessa proposta scritta in modo diverso quindi dove si può sono raggruppate.
    Ultima modifica di sonic; 09/10/2013, 12:08.
    Se al principio non mi trovi insisti,
    se non sono in un posto, cerca in un altro,
    io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

  • #2
    Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

    Le proposte:

    -all'amministrazione: Chiedendo che desse al forum un chiaro ed esplicito indirizzo, e un regolamento congruo con esso.
    Ai moderatori: Che devo essere allineati con l'indirizzo di fondo del forum, condividendolo e vigilando perchè tutto si svolga entro la cornice del regolamento

    “Regolamento congruo significa che, dopo che l'amministrazione ha deciso quale sia l'indirizzo generale del forum (a cosa serve, quali valori si dà, a chi si rivolge e perchè) crea un regolamento che esprima questo indirizzo e fissi i "binari" cui attenersi per essere in linea con tale indirizzo. “
    Ultima modifica di sonic; 09/10/2013, 12:29.
    Se al principio non mi trovi insisti,
    se non sono in un posto, cerca in un altro,
    io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

    Commenta


    • #3
      Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

      - Si chiede ai moderatori di essere in linea con l'indirizzo e i valori di fondo del forum, e di vigilare sulle discussioni in modo tale che tutti contribuiscano a tale indirizzo e rispetto dei valori, applicando con saggezza e buon senso il regolamento.

      -specifica della "mission" e dei valori del forum stesso
      “La missione e i valori del forum sono implicitamente dichiarati nella pagina Chi siamo di Sanihelp.it. E' sufficiente formularli in modo esplicito.”
      “Parlare invece in modo esplicito di missione e valori è più chiaro e incisivo. Non si esprime un indirizzo, che è qualcosa di operativo e poco sintetizzabile, ma un intento e un'etica. Molto meglio insomma.”
      Ultima modifica di sonic; 09/10/2013, 12:29.
      Se al principio non mi trovi insisti,
      se non sono in un posto, cerca in un altro,
      io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

      Commenta


      • #4
        Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

        -eliminazione dei mod con ripristino se necessario di alcuni da parte dell'amministrazione
        1) Dimissione in blocco dei moderatori delle sezioni nelle quali si e' consumato il Sanihelpicidio Ve le nomino io cosi' non litigate: Psicologia, sesso, 4 chiacchiere e politica. Questo dovrebbe avvenire da parte di tutti, o da parte dell'amministrazione , di modo da non ledere "l'onore" di nessuno. Siete tutti colpevoli e tutti innocenti. E' il forum che cambia pagina e si svecchia di tutto con svendite e saldi da fine stagione.
        Se al principio non mi trovi insisti,
        se non sono in un posto, cerca in un altro,
        io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

        Commenta


        • #5
          Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

          - rimozione dei moderatori che hanno permesso (e talvolta alimentato) un clima ostile tra l'utenza per i propri interessi personali
          “Ma, perchè non ci sia più nessuna guerra ritengo che sia indispensabile rimuovere le ragioni e le cause di queste guerre ricorrenti: ora, sccome certo non è il petrolio e le mire americane sul petrolio. bisogna pensare più in piccolo, MOLTO più in piccolo, a qualcuno (piccino) che ha un interesse personale (piccino) in queste guerre, e rimuoverlo.
          Questa non è la Santa Inquisizione è anche un proposta molto concreta, se si pensa, come io penso, che ci sia una "regia" (per quanto probabilmente persino inconsapevole di se stessa...), e quindi sì.,anche un "colpevole": che non deve finire sul rogo, chiaro, ma essere messo in condizione di non nuocere.
          Ogni altra inziativa, senza questa operazioen chirurgica di rimozione, sarà solo un palliativo, e il male sei presenterà e ancora e ancora.
          La proposta di cotto, ben più soft ma egualmente efficace è l'unica alternativa: rimuvere TUTTO, e ricominciare da capo. Operazioen epr certi versi ben più radicale (togliere tutti i denti per uno cariato) e per altri versi più soft, come dicevo, perchè evita, appunto, di trovare il "colpevole".
          Ma che si opti per l'una o per l'altra la sostanza è la stessa: bisogna sradicare il male, altrimenti non se ne esce e il problema si ripresenterà, sotto forma di uno yanez, di un tbag o di un Pincopallo che sarà... NON perchè si ha bisogno di rivalse o di vendette!”

          “Io credo che chi ha permesso certe cose e chi ha idee e prese di posizione incompatibili con questo forum dovrebbero mollare tutto”

          Rimuovere quella parte dell'apparato umano preposto al buon svolgimento della vita del forum che ha dimostrato di non essere adeguato al ruolo.”
          Se al principio non mi trovi insisti,
          se non sono in un posto, cerca in un altro,
          io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

          Commenta


          • #6
            Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

            -introduzione di nuovi mod---->proposta da Evoh

            La discussione si può trovare in 4 chiacchiere
            Se al principio non mi trovi insisti,
            se non sono in un posto, cerca in un altro,
            io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

            Commenta


            • #7
              Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

              -comitato di consultazione
              “il funzionamento base di massima rimane come ora,
              le segnalazioni vengono in prima battuta prese in carico dal moderatore di sezione, ma
              in alcuni casi critici vengono "riviste" da un trio di moderatori scelto periodicamente dagli utenti.

              Ogni 6 mesi gli utenti con più di 1000 post all'attivo potranno votare una preferenza tra i moderatori
              moderatori che sono scelti dall'amministrazione e che quindi hanno la fiducia della redazione.
              I 3 più votati costituiranno il primo livello di supervisione. (L'ultima parola resta sempre all'amministrazione)

              Le questioni dovranno essere rapidamente affrontate e decise a maggioranza almeno 2 su 3
              e daranno l'indicazione operativa al moderatore di sezione che dovrà applicarla.

              il moderatore che per 2 volte si dovesse rifiutare di applicare le indicazioni avute verrebbe segnalato all'amministrazione per la destituzione.

              questa come idea di massima...
              occorrono regole precise per gestire eventuali conflitti di interesse (uno dei supervisori è coinvolto nelle segnalazioni)
              regole per definire i voti validi (per evitare decine di falsi alias)

              poi occorrerenno regole precise per la gestione dei sospetti troll
              e regole per una migliore gestione degli OT”
              Se al principio non mi trovi insisti,
              se non sono in un posto, cerca in un altro,
              io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

              Commenta


              • #8
                Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

                -gestione di tutte le sezioni per i moderatori
                Se al principio non mi trovi insisti,
                se non sono in un posto, cerca in un altro,
                io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

                Commenta


                • #9
                  Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

                  -giusto utilizzo degli spazi per segnalazioni

                  - Si chiede inoltre ai moderatori e all'amministrazione disponibilità e apertura nei confronti delle segnalazioni degli utenti, specie nei casi in cui l'utente segnali una situazione di disagio prodotta da altri utenti o moderatori del forum.

                  -Sanzionare se necessario e se gli interventi sono di dubbia interpretazione possibili di flames.

                  -Ammonizione (ovviamente, mica chiedo il ban o cose drastiche) per chi schernisce chi chiede aiuto.

                  Se al principio non mi trovi insisti,
                  se non sono in un posto, cerca in un altro,
                  io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

                    -sanzione bilaterale
                    “Io introdurrei una nuova modalità di sanzione. Oltre a sanzionare chi si è macchiato di un certo tipo di violazione del regolamento, proporrei anche la sanzione verso coloro che addossino abusivamente colpe ad un utente che in realtà non ha.

                    Faccio un esempio: l'utente x richiede l'intervento dello staff perchè ritiene che il post di y violi il regolamento.
                    Se il post di y viola il regolamento, e la moderazione ritiene che sia illecito, allora y viene punito.
                    Di contro, se la moderazione riscontra che y non viola il regolamento, allora il punito deve essere x.

                    Insomma una sorta di sanzione bidirezionale, che faccia in modo che la richiesta di interventi ai moderatori sia calmierata e responsabile da parte degli utenti. “
                    Se al principio non mi trovi insisti,
                    se non sono in un posto, cerca in un altro,
                    io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

                    Commenta


                    • #11
                      Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

                      - Chiarire quali sono le linee editoriali che di fatto DELIMITANO i confini della libertà di espressione dell'utenza.
                      “La libertà in generale non è la possibilità di fare tutto ciò che ci pare, ma di farlo assumendoci la responsabilità delle conseguenze che ciò comporta. In questo forum tale libertà è molto limitata, ma non per una qualche forma di iniquità, semplicemente perché il forum ha un proprietario, e tutti al momento dell'iscrizione accettiamo che egli possa cancellare a suo piacimento, senza preavviso e senza dover fornire giustificazioni, post, discussioni e anche profili interi. Cioè ci ospita a gratis, ma lo fa riservandosi il più totale arbitrio riguardo cosa pubblicare e cosa no. Per cui è inutile riempirsi la bocca di tanta retorica riguardo alla libertà di parola quando è evidente, com'è stato più volte fatto presente dall'amministrazione , che ci sono delle linee editoriali a cui ci si deve attenere - volontariamente, o a suon di cancellazioni.”
                      Se al principio non mi trovi insisti,
                      se non sono in un posto, cerca in un altro,
                      io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

                      Commenta


                      • #12
                        Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

                        - libertà di espressione per tutti (moderatori compresi)
                        Se al principio non mi trovi insisti,
                        se non sono in un posto, cerca in un altro,
                        io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

                        Commenta


                        • #13
                          Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

                          - Operare una riduzione del volume delle sezioni del forum che al momento sono sovrabbondanti./ Funzione SALUTE del forum
                          “Forse è vero (non mi ricordo chi l'ha detto), troppe sezioni hanno fatto perdere un po di vista lo scopo di questo foum. Cioè AIUTARE e CONSIGLIARE. Quindi ridurle un po' non è una cattiva idea.”
                          Se al principio non mi trovi insisti,
                          se non sono in un posto, cerca in un altro,
                          io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

                          Commenta


                          • #14
                            Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

                            -Richiesta di "veridicita'' su affermazioni verso altri utenti e verso il postare di dati fasulli.
                            “Ora qui ho suggerito che nel regolamento venisse inserita proprio questa voce che prevede una sanzione per chi afferma il falso nei confronti di un altro utente. Di chi afferma che un utente abbia detto certe cose di modo da costruirci sopra un attacco e mandare a remengo discussioni.”
                            Se al principio non mi trovi insisti,
                            se non sono in un posto, cerca in un altro,
                            io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

                            Commenta


                            • #15
                              Re: la sfida costruttiva. CONCLUSIONI

                              -Abbassare la quantità di reputazione da dare in giro prima di poterla ridare alla stessa persona
                              “Abbassare la quantità di reputazione da dare in giro prima di poterla ridare alla stessa persona: 30 è un numero troppo elevato, soprattutto in tempi in cui l'utenza scarseggia”

                              -il ripristino dei like e la possibilità di segnalare ufficialmente i moderatori in caso di comportamento scorrettoforum o la moderazione
                              Se al principio non mi trovi insisti,
                              se non sono in un posto, cerca in un altro,
                              io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X