annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

la sfida costruttiva.

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • la sfida costruttiva.

    Originariamente inviato da Evoh
    Se vorrete aprirne una (ed una sola) nuova, con proposte costruttive per il futuro e senza attacchi siete liberi di farlo.
    Ma i moderatori sono da me autorizzati a chiuderla al primo accenno di attacco reciproco.

    Se non sarete in grado di gestire un confronto nemmeno in quella, saremo costretti nuovamente alla linea dura del "non si parla dei problemi del forum nei thread". E ulteriori thread a tema saranno chiusi.
    La discussione cui fa riferimento Evoh era effettivamente deragliata e diventata troppo dispersiva,
    propongo di ripartire con un paio di piccole premesse.

    1)
    Sono daccordo che le recriminazioni siano da evitare, però senza imparare dagli errori passati non si va avanti,
    credo quindi che non debba essere considerato "recriminazione" tutto ciò che riprende il passato,
    ma di sicuro lo è se non viene fatto con spirito COSTRUTTIVO.

    2)
    invece di penalizzare tutti coloro che volessero metterci buona volontà per colpa di pochi che recriminassero,
    credo sarebbe decisamente preferibile che si proceda cancellando sempre in modo imperterrito
    tutte le eventuali recriminazioni, lasciando così spazio alla costruttività.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  • #2
    Re: la sfida costruttiva.

    infatti. stavo rispondendo anche io.
    qualcosa si è fatto. e non dobbiamo tornare indietro.

    ora, qualcuno ha delle richieste particolari? invece di tornare indietro. errori ce ne sono stati. l'educazione sta bene ovunque. le opinioni vanno dette e scritte.

    per me va bene. se si rispetta la libertà di tutti in modo civile.
    Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
    No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

    Commenta


    • #3
      Re: la sfida costruttiva.

      Prima stavo completando un mio pensiero con l'idea di quella che è la vera sfida di sanihelp:


      Dicevo nell'altro thread che a mio avviso, la censura delle idee urticanti, solo per il quieto vivere, non è accettabile.
      Non è accettabile e non è nemmeno cosa che faccia crescere anche se capisco che penalizzando pochi si possa
      favorire la serenità dei tanti.

      Chi arriva qui con rabbia e toni irritanti e aggressivi, molto spesso è proprio chi avrebbe maggior bisogno di aiuto,
      magari anche piccolo come potrebbe dare il forum,
      quindi mi chiedo.. è davvero cosa buona che sanihelp non sappia fare accoglienza e non sappia dare supporto proprio
      a chi ne avrebbe maggior bisogno?

      Io credo che proprio qui sia la sfida:

      Saper accogliere anche chi è un po' più difficile con comprensione, apertura mentale e disponibilità,
      ma allo stesso tempo
      saper riconoscere quando l'aiuto che sarebbe necessario va oltre le possibilità del forum e condurre altrove l'utente,

      e ancora di più
      saper riconoscere quando l'utente non ha bisogno di supporto ai suoi problemi ma è invece un troll che li crea i problemi.


      In tutto questo ..... la sfida e l'impegno coinvolge tutti

      amministrazione, moderatori e utenti.
      La vita è quello che capita.
      Lascia che capiti!

      Commenta


      • #4
        Re: la sfida costruttiva.

        Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
        Chi arriva qui con rabbia e toni irritanti e aggressivi, molto spesso è proprio chi avrebbe maggior bisogno di aiuto,
        magari anche piccolo come potrebbe dare il forum,
        quindi mi chiedo.. è davvero cosa buona che sanihelp non sappia fare accoglienza e non sappia dare supporto proprio
        a chi ne avrebbe maggior bisogno?
        Se questo non impedisce però le richieste di aiuto degli altri.
        Nessuno deve sentirsi "spaventato" da un altro utente....nessuno deve sentirsi bloccato per il timore di essere aggredito.
        "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

        Commenta


        • #5
          Re: la sfida costruttiva.

          infatti stiamo dicendo questo. abbassare i toni ma esporre le proprie idee.
          io credo che si riesca a fare.
          Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
          No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

          Commenta


          • #6
            Re: la sfida costruttiva.

            Originariamente inviato da giovy9 Visualizza il messaggio
            infatti stiamo dicendo questo. abbassare i toni ma esporre le proprie idee.
            io credo che si riesca a fare.
            però magari non tutti si riesce...
            ma anche chi, nella contingenza del momento non riesce ad abbassare i toni, e magari sembra pure minaccioso,
            potrebbe aver solo bisogno di ascolto e comprensione.
            Bisognerebbe saper riconoscere un po' tutti che non sempre i toni minaciosi sono minacce,
            e i moderatori dovrebbero aiutare chi alza i toni a moderarli, e chi si intimorisce a riconoscere quando c'è bisogno di dare comprensione.

            Ma anche a riconoscere quando le minacce sono usate in modo artificioso appositamente per far tacere le tesi contrarie
            e far capire che in tali casi tutti abbiamo un'arma efficacissima...igno rare.
            La vita è quello che capita.
            Lascia che capiti!

            Commenta


            • #7
              Re: la sfida costruttiva.

              Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
              però magari non tutti si riesce...
              ma anche chi, nella contingenza del momento non riesce ad abbassare i toni, e magari sembra pure minaccioso,
              potrebbe aver solo bisogno di ascolto e comprensione.
              Bisognerebbe saper riconoscere un po' tutti che non sempre i toni minaciosi sono minacce,
              e i moderatori dovrebbero aiutare chi alza i toni a moderarli, e chi si intimorisce a riconoscere quando c'è bisogno di dare comprensione.

              Ma anche a riconoscere quando le minacce sono usate in modo artificioso appositamente per far tacere le tesi contrarie
              e far capire che in tali casi tutti abbiamo un'arma efficacissima...igno rare.
              daccordissimo. e soprattutto non partire già prevenuti e sul chi va la in ogni risposta
              Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
              No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

              Commenta


              • #8
                Re: la sfida costruttiva.

                ora tornando al punto...
                la positività deve arrivare dall'alto, ma si costruisce dal basso, col contributo positivo di tutti.

                Anche gli utenti più nuovi portano il loro contributo costruttivo,
                quantomeno con l'impegno a leggere, accettare e rispettare il regolamento.
                Chi non lo volesse accettare, non è che verrebbe lapidato, ma è possibile che abbia difficoltà a trovarsi bene in questo luogo.

                Dagli utenti più "vecchi" credo sia lecito aspettarsi qualcosa in più.
                un pochino in più di automoderazione saggezza e di tolleranza.
                Così a fronte di argomenti che potrebbero essere provocanti non dovrebbero reagire subito con stizza,
                ma soprattutto dovrebbero saper evitare di cadere nei trabocchetti dei provocatori, ignorandoli e continuando
                senza farsi distrarre sugli argomenti.

                evitando quindi anche di essere eccessivamente propensi all'OT ..(che però ammettiamolo.. un pochino ci sta bene)
                La vita è quello che capita.
                Lascia che capiti!

                Commenta


                • #9
                  Re: la sfida costruttiva.

                  Per i moderatori è necessario ancora di più,
                  le caratteristiche requisite sono elencate nel regolamento.

                  da parte dei moderatori quantomeno si chiede che...
                  non si deve lasciar provocare, ne reagire mostrando stizza, ancora meno si deve provocare, o far arrabbiare,
                  tantomeno si devono mandare a rotoli le discussioni riempiendole di OT...ecc ecc

                  Come già stato detto moderare è un impegno,
                  un impegno che di tanto in tanto dovrebbe anche avere delle pause di riposo.

                  L'amministrazione verificando l'azione dei suoi moderatori dovrebbe controllarne la validità delle azioni
                  e in caso si manifestino segni di stanchezza provvedere a dare periodi di riposo e cicliche rotazioni.
                  La vita è quello che capita.
                  Lascia che capiti!

                  Commenta


                  • #10
                    Re: la sfida costruttiva.

                    Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                    La discussione cui fa riferimento Evoh era effettivamente deragliata e diventata troppo dispersiva,
                    propongo di ripartire con un paio di piccole premesse.

                    1)
                    Sono daccordo che le recriminazioni siano da evitare, però senza imparare dagli errori passati non si va avanti,
                    credo quindi che non debba essere considerato "recriminazione" tutto ciò che riprende il passato,
                    ma di sicuro lo è se non viene fatto con spirito COSTRUTTIVO.

                    2)
                    invece di penalizzare tutti coloro che volessero metterci buona volontà per colpa di pochi che recriminassero,
                    credo sarebbe decisamente preferibile che si proceda cancellando sempre in modo imperterrito
                    tutte le eventuali recriminazioni, lasciando così spazio alla costruttività.
                    Non so se la discussione fosse effettivamente deragliata perché sono riuscito a leggere solo le prime 5 pagine e poi qualcosa a pagina 19 e 20. Ma sono pienamente d'accordo con te sui punti 1 e 2.

                    Ieri sera non ero riuscito a chiudere un concetto che era in risposta a Lonley e Dingo perché ero molto di fretta.
                    Anche ora, ma me lo sono annotato, e vorrei scriverlo in questo 3d.
                    Il mio dubbio è che appunto ci sono generici riferimenti al passato. Non mi sembrano per nulla recriminatori, ma devo ammettere che ci non sto capendo molto.
                    Quindi chiedo: che faccio?

                    Commenta


                    • #11
                      Re: la sfida costruttiva.

                      Prima di passare ad aspetti più propriamente pragmatici e pratici
                      voglio fare una piccola sospensione su un pensiero


                      di fatto un dubbio .... cioè ... vedendo ora l'assenza di interventi costruttivi di altri (vedo solo giovy e zar finora)
                      non vorrei che tutti fossero pronti a sbraitare per fare recriminazioni, per fare accuse, per lamentarsi, e per indignarsi...

                      ma poi

                      quando viene chiesto un impegno seriamente costruttivo ... non interessa a nessuno


                      semplicemente se è così ne prendiamo atto.
                      La vita è quello che capita.
                      Lascia che capiti!

                      Commenta


                      • #12
                        Re: la sfida costruttiva.

                        Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                        Prima di passare ad aspetti più propriamente pragmatici e pratici
                        voglio fare una piccola sospensione su un pensiero


                        di fatto un dubbio .... cioè ... vedendo ora l'assenza di interventi costruttivi di altri (vedo solo giovy e zar finora)
                        non vorrei che tutti fossero pronti a sbraitare per fare recriminazioni, per fare accuse, per lamentarsi, e per indignarsi...

                        ma poi

                        quando viene chiesto un impegno seriamente costruttivo ... non interessa a nessuno


                        semplicemente se è così ne prendiamo atto.
                        secondo me la gente ha solo paura dei tuoi 3d
                        ovviamente sto scherzando

                        personalmente......o ggi sono un po'incasinata, ci devo riflettere ma non ho molto tempo.
                        Al momento non saprei che dire, forse perchè sono molto legata al passato, e vedo con molta difficoltà il futuro
                        "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

                        Commenta


                        • #13
                          Re: la sfida costruttiva.

                          Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                          Prima di passare ad aspetti più propriamente pragmatici e pratici
                          voglio fare una piccola sospensione su un pensiero


                          di fatto un dubbio .... cioè ... vedendo ora l'assenza di interventi costruttivi di altri (vedo solo giovy e zar finora)
                          non vorrei che tutti fossero pronti a sbraitare per fare recriminazioni, per fare accuse, per lamentarsi, e per indignarsi...

                          ma poi

                          quando viene chiesto un impegno seriamente costruttivo ... non interessa a nessuno


                          semplicemente se è così ne prendiamo atto.
                          Non so cosa stanno pensando gli altri. Ti posso dire cosa sto pensando io.
                          Ho un intervento pronto da ieri sera che non ho potuto poi scrivere oggi sull'altro 3d, ma non so che fare e infatti ho chiesto.

                          Non sto davvero capendo nulla, mi era parso che ad un certo punto qualcosa di costruttivo stesse emergendo anche nell'altro 3d, ma non ho letto tutto... Insomma non so davvero cosa fare.

                          Io mi ritengo una persona ragionevole, ma ora non lo so più, quindi posso scrivere o no?
                          Tu (e tutti) sanno come scrivo, non dovrei avere dubbi sul fatto di poter scrivere liberamente il mio pensiero, ma ora ce l'ho.

                          Per favore non dirmi (anzi non ditemi) scrivi solo se non hai recriminazioni da fare. Le ho mai fatte?

                          Commenta


                          • #14
                            Re: la sfida costruttiva.

                            Io ho già scritto molto di là, su ciò che proporrei ( anche se impopolare anche a me stesso ) e su ciò che auspico.

                            La strade alla fine sono due: o si cambia qualche regola ( e mi pare che qualcuna sia stata - seppur implicitamente, cambiata, ossia i principi generali esposti da Evoh ) in maniera prettamente tecnica, oppure no.

                            Nel caso del no, di fatto resta tutto come prima, con (forse) una maggiore consapevolezza, ma di fatto il funzionamento del tutto è lasciato alla buona volontà degli utenti e dei moderatori, che avrebbero onore e onere di gestire il post-diatribe....

                            Certo la maggioranza di là pareva avere scritto per levarsi perlopiù i sassolini dalla scarpe, il che non è il massimo, perchè se ste ruggini restano, anche se sopite, alla fine potrebbero esplodere di nuovo.

                            Se però ci sono buoni propositi, ci vuole anche la buona volontà di dichiarare sepolta l'ascia di guerra e manifestare la volontà di voltare pagina, scrivendo una volta per tutte la parola fine alle diatribe del passato.... la vogliamo voltare sta pagina o no? un pochino come una dichiarazione di amore per il forum, incondizionata:

                            Beh, io ci sto! Torniamo a ragionare sulle idee, sui fatti, in modo costruttivo, dialogando con tutti e senza censure, magari anche in contraddittorio ma sincero, onesto, leale, pacato e con educazione.

                            IO CI STO. Le vecchie diatribe non esistono più, per me.

                            E voi? Ci state?
                            Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso

                            Commenta


                            • #15
                              Re: la sfida costruttiva.

                              Originariamente inviato da bimbadark Visualizza il messaggio
                              secondo me la gente ha solo paura dei tuoi 3d
                              ovviamente sto scherzando
                              ogni battuta secondo me, nasconde un fondo di verità ...
                              dovrò tenerne conto ... anche se mi pone in difficoltà sta cosa
                              La vita è quello che capita.
                              Lascia che capiti!

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X